Formazione in servizio del personale docente: strumenti operativi

5 novembre, 2002 Archiviato in News

L’azione della professione docente sta assumendo via via una dimensione sempre più tecnologica per il fatto che si è ormai consapevoli che i percorsi formativi, inoltrandosi nella complessa e mutevole atmosfera culturale odierna da scoprire e gestire con perizia e oculatezza, devono necessariamente assumere, come punto di partenza e punto di arrivo di ogni tappa, il principio interattivo dell’osmosi necessaria fra sapere, sentire, fare e costruire.

Alla luce delle nuove ricerche, le idee devono concretizzarsi e le conoscenze devono trasformarsi in prodotto motivatamente realizzato.

Ciò significa che educazione, istruzione e formazione devono superare la tradizionale mentalità della scuola verbalistica ed astratta fondata sulla differenziazione epistemologica, che ha generato nel tempo il divorzio fra scuola, vita e mondo del lavoro, per dare luogo ad un rinnovato, armonico e imparziale connubio ed interconnessioni operative, tali da rispondere convenientemente alla complessità dell’attività della persona umana, che non è solo mente, ma anche psiche e soma, che vive ad opera nell’unità della sua struttura e funzione applicativa. Ne deriva che cultura, tecnica e capacità applicativa devono considerarsi pilastri su cui rifondare e ricostruire la professionalità docente.

Di qui, a nostro parere, l’esigenza della formazione continua in servizio che si realizza anche seguendo e partecipando al dibattito sui grandi temi dell’innovazione scolastica, utilizzando lo strumento della stampa e, in particolare, delle riviste scolastiche specializzate.

Sono questi alcuni dei motivi che continuano a sollecitare il Consiglio di Gestione di questa complessa Istituzione ad attivarsi nella messa a disposizione di svariate riviste scolastiche, attuali strumenti operativi, per sempre meglio qualificare la risposta professionale alle esigenze della formazione personale e totale dell’utenza.

Le riviste sono a disposizione presso la Presidenza e vengono concesse in prestito a chiunque ne faccia richiesta.

Download PDF versione stampabile

I commenti sono chiusi.