Messaggio d’Auguri del Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’anno scolastico 2013/14.

20 settembre, 2013 Archiviato in News

Con graditi sentimenti nei riguardi dell’autorevole e stimato mittente, trasmetto alle SS.VV. l’affettuosa lettera di augurio rivolta a tutte le scuole della Campania dal Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale Diego Bouché.

Ne apprezziamo soprattutto il profondo e magistrale contenuto che, esaltando l’impegno e l’ardua costanza con i quali quotidianamente impegniamo la nostra professionalità con competenza zelo e passione, ci incoraggia a lavorare con maggiore entusiasmo in quanto troviamo nelle sue espressioni la soddisfazione di essere dalla sua saggezza ed umanità ritenuti degni destinatari della fiducia nella nostra volontà di collaborare con lui a dare risposte positive ancora più energiche alla difficile impresa di salvare il Paese dalla persistenza dei disagi provocati dalla crisi esistenziale che ci tormenta.

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA CAMPANIA

DIREZIONE GENERALE

Via Ponte della Maddalena, 55 Napoli

PROT. AOODRCA.7095/U Napoli, 16 settembre 2013

Ai Dirigenti Scolastici delle Scuole di ogni ordine e grado

della regione Campania

LORO SEDI

Ai Coordinatori delle attività didattiche

delle Istituzioni Scolastiche paritarie

della regione Campania

LORO SEDI

Oggetto: Messaggio d’auguri per l’anno scolastico 2013/2014.

Desidero rivolgere, in occasione dell’inizio del nuovo anno scolastico, un augurio affettuoso di buon lavoro a tutte le componenti della scuola campana, ai dirigenti scolastici, ai docenti, al personale tutto e, in modo particolare, agli studenti ed alle loro famiglie.

Abbiamo davanti a noi un nuovo anno scolastico, un nuovo percorso da fare insieme. Nuove opportunità attendono ognuno di noi, in particolare voi studenti che affronterete, insieme ai vostri compagni c ai vostri docenti. il dil1ìcile e avvincente cammino di formazione. Un cammino che, come vedrete, procederà rapidissimo e con straordinaria intensità.

Spesso in questi giorni unitamente al piacere di ritrovare i compagni avvertirete la fatica di riprendere a studiare e proverete apprensione di fronte alle tante prove che dovrete affrontare. Ma questo impegno e questa apprensione saranno per voi una nuova grande opportunità di crescere e conoscere, migliorando voi stessi e la realtà che vi circonda, in modo da arrivare alla prossima estate più forti e fiduciosi, più ricchi di esperienze e conoscenza, più capaci di esprimere il vostro talento e di condividere con gli altri il vostro percorso.

La società campana, come del resto tutto il Paese, vive da troppo tempo ormai uno stato di forte disagio dovuto alla crisi internazionale che acuisce i problemi di natura sociale e culturale già esistenti nel nostro territorio. In questo contesto. la scuola è chiamata a dare risposte positive ancora più forti in qualità di istituzione dello Stato deputata ad assolvere il compito costituzionale di istruire ed educare le giovani generazioni.

In particolare, la scuola deve farsi carico di sostenere i giovani ai quali vengono richiesti nuovi impegni e nuovi sforzi per rispondere in modo adeguato all’attuale realtà sociale: il potenziamento di competenze di base e specialistiche, la capacità di intuito. la volontà di impegno, il rispetto per se stessi e per gli altri. il potenziamento di quei valori etici e morali che costituiscono i capisaldi educativi e formativi da seguire.

In questa ottica. la scuola campana, che è ricca di esperienze significative, è luogo di elaborazione e di trasmissione della cultura e della conoscenza. è ambiente educativo dove gli studenti possono e devono crescere attraverso la guida appassionata dei loro insegnanti. La scuola, infatti, è un luogo di confronto vivace, di partecipazione e di innovazione, attenta ogni giorno a spendere le proprie energie a favore della crescita positiva dei giovani e che le note criticità dovute a sacche di illegalità presenti nel suo territorio non potranno e non riusciranno a deprimere .

Gli appuntamenti che ci attendono sono tanti e incalzanti, eppure sono certo che ancora una volta. insieme. sapremo affrontarli.

Troppo spesso, infatti. le fragilità sono invocate come alibi e non usate come stimolo a fare di più e con maggior impegno.

Sono sicuro che il lavoro congiunto e coeso di tutte le forze della società campana consentirà di affrontare con successo tutte le prossime sfide e di guardare al futuro con ottimismo e fiducia perché si possa davvero superare una crisi che non possiamo considerare soltanto semplicemente economica. perché ben più vasta, profonda e radicale, in quanto crisi dell’uomo in sé. della sua dignità, del valore inestimabile dell’amore. E l’azione della scuola accanto a quella della famiglia dovrà essere sempre “ricerca del dialogo” sincero, rigoroso, doveroso, prezioso.

Buon anno scolastico e buon lavoro a tutti!

IL DIRETTORE GENERALE

Diego Buoché

Download PDF versione stampabile

I commenti sono chiusi.