Agli Allievi del nostro Istituto il Premio conferito dalla Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della Città di Napoli e della Reggia di Caserta – Direzione del Monumento Nazionale dei Girolamini. Visita guidata al prestigioso Complesso- martedì 3 marzo 2015.

25 febbraio, 2015 Archiviato in News

Con immensa soddisfazione e profonda esultanza informo le SS.LL. che gli alunni del nostro Istituto hanno conseguito il PREMIO quali vincitori della XX Mostra Concorso IL PRESEPE PIU’ BELLO, organizzato dall’Associazione “Arcobaleno” di Somma Vesuviana – Edizione San Giuseppe Vesuviano. Ciò sta a dimostrare in sintesi che il progressivo e crescente ottimismo che ci sostiene come

Scuola associata alla Rete dell’UNESCO, nella dinamica dell’impegno corale quotidiano profuso con fervore e con appassionati sforzi nella fervida attività di formazione culturale e morale, non tarda a gratificarne l’efficacia nel raggiungere notevoli ed ambite mete.

Numerosi sono, del resto, i riconoscimenti autorevoli che incoraggiano, arricchiscono ed affinano  via via nella pratica  il nostro patrimonio ideologico dei supremi valori educativi e formativi dell’arte, cultura e della civiltà.

Il dilagante successo è dovuto al robusto investimento spirituale ed al mirato utilizzo razionale e creativo delle conoscenze e delle abilità da parte dei nostri motivati allievi nella realizzazione responsabile, convinta e cosciente dei compiti in cui si applicano e nell’affermazione equilibrata, viva, attiva e concreta della personalità nella vita sociale in prospettiva mondiale per il bene di tutti.

In questo quadro, interviene l’ambito riconoscimento del Premio in parola che consiste nell’eccezionale e importante invito alla Visita Guidata, rivolto dal Dott. Sergio Liguori, Conservatore del Monumento Nazionale dei Girolamini, dipendente dalla Soprintendenza Speciale di cui all’oggetto, che fa parte del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.

Dalla lettera d’invito estraggo lo stralcio del seguente messaggio informativo:

Il complesso monumentale, risalente alla fine del Cinquecento, deve il suo nome ai religiosi seguaci di San Filippo Neri che ebbero come iniziale luogo di riunione la chiesa di San Girolamo alla Carità di Roma. Ingrandito e arricchito di opere d’arte nel corso del Settecento, divenne nel 1866 Monumento Nazionale e comprende la chiesa monumentale, la quadreria e la celeberrima biblioteca. Autentico scrigno di tesori artistici, il complesso conserva capolavori dell’ arte manieristica e barocca napoletana, tra cui opere di Battistello Caracciolo, Jusepe de Ribera  e  Luca Giordano.

Prima di concludere la presente, consentitemi di precisare che, fra i Progetti che svolgiamo, un ruolo significativo e fruttuoso, assegniamo alla lettura del quotidiano in classe, in collaborazione con l’Osservatorio Permanente Giovani-Editori.

Nei mesi scorsi un episodio sconcertante ci ha colpiti nella lettura del Corriere della Sera. Si è trattato di una dolorosa ferita inferta al prezioso patrimonio librario custodito nella Biblioteca dei Girolamini di Napoli, aperta al pubblico fin dal 1586. E’ stato accertato che insospettabili saccheggiatori hanno trafugato ben 1500 volumi (manoscritti e testi a stampa), tra cui edizioni originali di Galileo Galilei e Niccolò Copernico, d’inestimabile valore, per essere venduti in librerie antiquarie.

Abbiamo poi appreso verso la metà di febbraio, con  provvidenziale sollievo, che la Germania sta per restituire 500 volumi fra quelli asportati. Ma per noi non basta!

Noi UNESCANI. che difendiamo il patrimonio culturale dell’umanità, siamo fortemente addolorati, preoccupati ed allarmati per il vandalico saccheggio di centinaia di volumi trafugati dalle stupende sale del Settecento e venduti all’estero da personaggi che sono ancora sotto processo.

Per questo motivo, conciliando il trionfo, l’apoteosi ed il godimento del premio con la commozione e l’indignazione provocate dall’abominevole sfregio arrecato da incivili predatori senza scrupolo ad uno dei più preziosi gioielli del patrimonio culturale e storico, vanto non solo di Napoli ma anche dell’umanità intera, noi montessoriani, associati alla Rete dell’UNESCO, convertiremo con  devozione, volontà ed amore la visita al complesso monumentale in un religioso pellegrinaggio propiziatorio affinché non crolli la speranza  nel Creatore che freni eventuali altri vandali, senza valori personali, impedendo loro di distruggere sacrilegamente i beni del patrimonio artistico e culturale,  posto sotto la Sua creativa protezione, nel complesso della Chiesa  dei Girolamini dedicata alla Natività di Maria.

La visita, quindi, ci preserverà dal lasciarci travolgere dallo sconforto, dallo smarrimento e dalla confusione, incoraggiandoci a lavorare con maggiore entusiasmo e decisione nel praticare e diffondere i principi ed il rispetto dei valori della persona e dei beni culturali, artistici e scientifici, lasciatici in eredità dagli avi, alla luce dei quali ciascun uomo deve costruire la personalità e conservare accuratamente la civiltà, con sacra e veneranda devozione.

Grazie al Direttore Conservatore del Complesso Monumentale Nazionale, dott. Sergio Liguori ed alla Presidente dell’Associazione di Volontariato “Arcobaleno”, dott.ssa Teresa Cerciello.

Le professoresse Angela Cerciello e Annalisa De Caro, cureranno l’ organizzazione e la conduzione della visita, previo contatto con  quest’Ufficio.

Download PDF versione stampabile

I commenti sono chiusi.