Progetto in collaborazione con l’Osservatorio Permanente Giovani – Editori “Il Quotidiano in classe. Nuova iniziativa.

15 febbraio, 2003 Archiviato in News

         Parallelamente all’esperienza che effettuate in classe con la lettura critica del Corriere della Sera, Corriere del Mezzogiorno e del Sole 24 Ore, questa Istituzione è in continuo collegamento con l’Osservatorio, al fine di rendere sempre piu’ proficua l’esperienza nella quale siete impegnati, mediante scambio di notizie, opinioni, punti di vista e via discorrendo.

         In questo quadro, ci è giunta una lettera con la quale l’Osservatorio, apprezzando l’entusiasmo dei 12.000 docenti d’Italia che partecipano al Progetto, “lancia” una novità per coinvolgere ed incoraggiare ancora di piu’ i giovani che vi sono impegnati.

         Si tratta del concorso dallo stimolante titolo “Saranno Penne Celebri”.

         Con tale concorso si consente ai ragazzi che partecipano al Progetto “ Il quotidiano in classe” di “ vestire per un giorno i panni del giornalista”.

         Si invitano i giovani a scrivere un articolo e compilare un’apposita form online con il breve componimento. La scelta dell’argomento su uno dei grandi temi che l’attualità propone è libera, come è libero il titolo dell’articolo nel quale l’autore deve esprimere la sua opinione.

         All’uopo, i “candidati” potranno accedere al sito www.sarannopennecelebri.it che sarà attivo da sabato prossimo 15/02/2003.

         Il lavoro dovrà essere presentato entro il 31/03/2003. Una apposita giuria premierà 50 articoli che si distingueranno per lucidità di analisi.

         Per qualsiasi chiarimento gli interessati potranno rivolgersi al Settore Studi e Programmazione di questa Istituzione.

         Auspichiamo una nutrita partecipazione non solo dei ragazzi redattori del nostro giornale “Oltre la scuola”, ma anche di tutti quelli che (ci auguriamo siano molti) approfitteranno della singolare interessante occasione per lanciarsi nella meravigliosa esperienza, superando la timidezza con l’esplosione delle loro potenzialità culturali.

Download PDF versione stampabile

I commenti sono chiusi.