Rapporto Scuola – Famiglia. Comunicazione contributo ministeriale per la frequenza delle Scuole paritarie.

30 novembre, 2003 Archiviato in News

 

Facendo seguito alla nostra comunicazione del 9/9/2003 con la quale diramammo il comunicato stampa del MIUR con cui si informavano i cittadini che sarebbero state erogate risorse in euro a favore delle famiglie che iscrivono i figli minori presso le scuole paritarie, vi riassumiamo la nota del Ministro Moratti del 15/10/2003 relativa all’oggetto.

Il Decreto Interministeriale n 81177 del 28/08/2003 stabilisce che “potranno usufruire di un contributo per la riduzione degli oneri effettivamente a carico dei genitori o di chi ne fa le veci, per le spese sostenute per la frequenza scolastica” degli alunni minori che frequentano le scuole elementari, medie inferiori e il primo anno di scuola superiore PARITARIA nell’a.s. 2003/2004.

Il contributo, che sarà corrisposto per le rette scolastiche, non potrà essere superiore alla somma versata a tale titolo.

Dopo gli adempimenti di competenza di questa Istituzione, il MIUR, con apposita lettera, comunicherà alle famiglie degli alunni la possibilità di ricevere tale contributo.

I genitori o tutori insieme alla lettera riceveranno un apposito modulo – scheda nella quale certificheranno il diritto a percepire il contributo.

Tale scheda dovrà essere consegnata alla Segreteria di questa scuola entro, e non oltre, il 24 novembre 2003 per consentire a questo Istituto gli ulteriori adempimenti di sua competenza.

Dopo i controlli di merito del MIUR, sarà provveduto dal MIUR stesso all’invio del contributo nei primi mesi del 2004 con bonifico bancario o postale, assegno o bonifico domiciliato tramite Poste Italiane.

Dal 3 novembre 2003 sarà operativo, a disposizione delle famiglie il numero verde 8400124546, dalle 14 alle 20, dal lunedì al sabato, per ogni questione riguardante il contributo.

Il Ministro, inoltre, informa che “in adempimento agli obblighi di cui all’art.5 della Legge 675/96 MIUR svolge, direttamente o tramite fornitori, il trattamento dei dati personali per le operazioni necessarie alla gestione del contributo con o senza l’ausilio di mezzi elettronici o comunque automatizzati, secondo principi e modalità volti ad assicurare la protezione e l’uso assolutamente riservato dei dati immessi”.

Download PDF versione stampabile

I commenti sono chiusi.