15/3/2004 ore 12,00 – momento di raccoglimento per le vittime dell’atto di terrorismo a Madrid

15 marzo, 2004 Archiviato in News

L’irrazionale e assurdo atto di terrorismo che ha provocato un’inopinata e terrificante strage degli innocenti in Spagna ha provocato in noi sgomento e rabbia perché lo strazio non ha confini materiali e territoriali. Le immagini raccapriccianti hanno riaperto in noi le ferite inferteci dal terrorismo mediorientale che aveva già costretto a bagnare le terre Irachene col sangue innocente di giovani vostri coetanei

         Il dolore e lo sdegno anche adesso ci turba terribilmente e ci incita ad unirci solidalmente con i fratelli Spagnoli. Già alla notizia della strage la nostra coscienza si turbò e, la prima cosa che facemmo, fu l’esposizione delle bandiere a mezz’asta, in segno di cordoglio e di solidarietà con il popolo spagnolo. Oggi, aderendo all’invito del Governo, anche noi ci assoceremo a tutto il mondo civile, per onorare la memoria dei CADUTI SPAGNOLI PERCHÉ LA SPAGNA SIAMO ANCHE NOI.

         Pertanto, alle ore 11.55, al suono della campanella per il cambio della quarta ora, nessun docente  si muoverà dall’aula in cui si trova per osservare tre  minuti di raccoglimento, insieme con gli alunni, i quali, con la loro compostezza, onoreranno gli Eroi lavoratori, studenti, bambini e gente comune che  sono stati barbaramente ammazzati dal criminoso odio terroristico.

         Il cambio si effettuerà al termine dei minuti di raccoglimento.

Download PDF versione stampabile

I commenti sono chiusi.