Manifestazione culturale, educativa e artistica di fine a.s. 2003/2004.29 maggio 2004, ore 16:00, presso l’auditorio dell’Istituto. Invito.

29 maggio, 2004 Archiviato in News

 L’Istituto Montessori e l’Eduforum invitano le SS.VV. ad assistere alla manifestazione conclusiva di fine anno scolastico,che avrà luogo sabato 29 maggio 2004, alle ore 16:00, presso l’auditorio multimediale.

Va precisato subito che essa, in questo Istituto, non si confonde con la stereotipa recita scolastica, che puntualmente si ripete, ogni anno, in  molte scuole, in quanto costituisce per la famiglia montessoriana l’ultima tappa del percorso apprenditivo e il traguardo finale annuale di quel proficuo processo di crescita educativa e sociale della personalità di ciascun allievo, descritto nel contratto formativo, che abbiamo insieme siglato all’inizio dell’anno.

E’ la più opportuna occasione durante la quale, con onestà e  reciproca trasparenza tutti insieme esibiamo anche la prova evidente dell’impegno comune, speso per costruire i migliori destini degli alunni a noi affidati.

Talché, con lo spettacolo, i piccoli daranno conto dell’efficacia e dell’efficienza del lavoro corale compiuto sinergicamente per la loro crescita emotiva, etico – sociale, spirituale e cognitiva.

I piccoli artisti testimonieranno la maturità conseguita portando sulla scena un originale arrangiamento fiabesco, tratto dall’opera del maestro Roberto De Simone, dal titolo “La Piccola Gatta Cenerentola”.

Esso si ispira alla migliore tradizione popolare dell’Ottocento napoletano e ci condurrà, almeno per qualche ora, fuori dalla tragica realtà del vissuto quotidiano per introdurci in un mondo artistico e leggendario dove il reale, per effetto di una studiata dissolvenza, va a confondersi con la fantasia in situazioni, là dove l’ironia si mescola con la comicità, la drammaticità e l’umorismo si alternano con la serietà e con spassosissimi espedienti che scuotono l’emotività, regalando opportuna distensione, svago, divertimento e sano godimento spirituale.

In effetti gli alunni si trasformeranno creativamente in attori, cantanti, ballerini e artisti, dando vita ad un’azione spettacolare suggestiva e rasserenatrice per contrastare  le raccapriccianti scene di guerra che la televisione ci rovescia addosso in questi terribili giorni.

Con la loro ingenuità e purezza di spirito intendono esorcizzare le comunicazioni multimediali contaminate dal terrorismo sanguinario, dalle abominevoli torture, dagli orribili scempi consumati dalla ferocia e dal sadismo: chiedono agli adulti di creare per loro un mondo di bene e di amore. Implorano i grandi affinché il teleschermo ed alcuni giornali siano gestiti con responsabilità e non abbiano più occasione di presentare scene terribili e disumane, di apocalissi e di ferocia bestiale ma propongano loro eventi ed esempi di tolleranza, di rispetto della persona umana, di valori condivisi, di pacifica convivenza e occasioni di sana e edificante informazione, tratte dalle suggestive tradizioni popolari, così da gettare nel passato tutto ciò che turba la loro sensibilità, i loro sentimenti e l’equilibrata crescita per un futuro di vita migliore, ispirata ai valori della Costituzione, mediante adeguati messaggi tranquillizzanti.

                                                                                              Siete pregati di non mancare.

Download PDF versione stampabile

I commenti sono chiusi.