Invito alla Festa preparata dagli alunni per augurare sereno Natale e prospero Anno Nuovo

22 dicembre, 2004 Archiviato in News

Domenica 19 dicembre 2004, alle ore 16,30, nell’auditorio multimediale, i piccoli alunni di questo Istituto, col cuore e con lo spirito, secondo la nostra tradizione e cultura, e nel pieno rispetto di tutte le religioni e delle altre culture, esprimeranno all’umanità intera il loro messaggio augurale rinsaldando il sincero auspicio natalizio, patrimonio culturale degli avi, che si rinnova annualmente di generazione in generazione.

Con il musical, intonato alla millenaria tradizione cristiana, ispirandosi al cuore e alla mente, ricorderanno che il Natale è festa di vita , di speranza e di pace per tutti. Sono valori che hanno la loro sorgente nella grotta di Betlemme e la loro vitalità nella luce della divinità del Bambino benedicente che vi nacque.

Canteranno in coro universale la gioia di ritrovarsi insieme nella serenità e felicità familiare, con solidarietà sincera per quella metà di bambini del mondo, che sopravvive in stato di povertà, e per gli adulti emarginati che soffrono.

Plauderanno agli uomini che ricercano strenuamente la pace, auspicando che tutti gli altri ripudino definitivamente l’indifferenza, l’odio e il rancore per consentire il trionfo dell’amore, dei valori dell’etica e dei sentimenti più nobili e generosi.

Il regalo più ambito che desiderano per Natale dai grandi è la lotta al degrado dell’umanità e alla schiavitù morale e civile, con l’impegno di preparare e far trovare loro, quando saranno anch’essi grandi, una società sicura e più giusta, dove sia tutelato ad ognuno il primato della dignità della persona e della sua libertà in un’esistenza operosa e pacifica.

Con questa fede nel loro migliore futuro, la comunità educante Montessoriana, già impegnata in tal senso, si unisce al coro sincero dei piccoli, augurando a Voi Genitori e Famiglia Buon Natale, Felice Anno Nuovo e Sereno Avvenire in una nuova società governata dalla cooperazione, dal dialogo e dal rispetto reciproco, in cui finalmente diritto e morale trovino la loro conciliazione riuscendo ad incontrarsi in quella sintesi armoniosa che è il bene sociale elevato a Carità.

                                                                  Confidiamo nella presenza di tutti.

Download PDF versione stampabile

I commenti sono chiusi.