Grande Vittoria al Concorso internazionale di pittura infantile destinato agli alunni della Scuola Primaria del Sud europeo, del Mediterraneo, dei Balcani e del Mar Nero

20 settembre, 2005 Archiviato in News

 Il nuovo anno scolastico ci ha riservato una grandissima ed esaltante sorpresa, che fa onore  ai piccoli artisti ed eleva il prestigio di questa Istituzione.

Ho il piacere di informarvi che la Friends of the foundation  Melina Mercouri, con sede a Thessaloniki- Grecia, ci ha comunicato che i lavori degli alunni della nostra scuola primaria, partecipanti al Concorso di cui all’oggetto, sono stati selezionati per essere esposti nella rassegna internazionale che si effettuerà in Thessaloniki, nel marzo del 2006, ed in altri paesi europei.

Della partecipazione fu divulgata notizia, da parte dell’addetto stampa di quest ’ Istituzione, alla pag. 12 del nostro giornale scolastico “Oltre la Scuola” n.3 –anno II – maggio 2005, nello spazio riservato alle Note di Vita Scolastica ( gennaio – maggio ) .

E’ toccato a me  ora il privilegio di darvi notizia di questa felicissima affermazione dei piccoli alunni della Scuola Primaria, i quali dimostrano fieramente che non sono da meno  rispetto ai loro compagni più grandi che, nel maggio scorso, hanno ricevuto il I premio della VIII edizione del Concorso internazionale di giornalismo scolastico “ Città di Isernia “.

I lavori dei nostri piccoli artisti sono stati selezionati fra 6551 disegni, presentati da 534 scuole di 17 paesi del Sud Est Europeo, del Mediterraneo , dei Balcani e del Mar Nero.

Senza enfatizzare l’evento, consentitemi almeno una considerazione metaforica: i nostri piccoli artisti sono stati “ consacrati “ tali nel “ tempio “ di Tessalonica , città della Grecia settentrionale, nota non solo per le 2 lettere scritte ai suoi abitanti da  S. Paolo, ma soprattutto perchè culla dell’arte classica, della cultura e di quei valori che fanno tale la persona umana.

Ed allora è giusto che ne traggano l’auspicio più fecondo per la loro migliore crescita, formazione e destinazione nel contesto della produttiva convivenza civile e democratica.

Spetta, però , a noi continuare la coltivazione dei loro talenti, curando l’originalità di ognuno, rendendolo protagonista nella liberazione delle potenzialità e capacità in modo che possa maturare  le competenze, coordinando e armonizzando mente, cuore e mano mediante l’attività, la criticità, la pratica, l’esperienza e il dialogo .

Isernia e Tessalonica  confermano i miracoli dei nostri laboratori (giornalistico e quello espressivo- pittorico )!

Complimenti a tutti voi . Ma per questa occasione un grazie particolare va al “mago“ del laboratorio di pittura, Maestro Eliseo Allocca , ed ai suoi tredici piccoli artisti, i quali hanno segnalato al mondo che, ai piedi del Vesuvio, in Somma Vesuviana, lontano dalle metropoli fosforescenti, c’è una scuola all’avanguardia che si fa onore, lavorando con discrezione, senza baldanzosa presunzione.

Download PDF versione stampabile

I commenti sono chiusi.