Presentazione spettacolo teatrale della Compagnia Lo Speziale “Saluti alla Signora”. Mercoledì 16/05/2006, ore 10:00. Auditorio multimediale dell’Istituto

16 maggio, 2006 Archiviato in News

E’ noto che lo spettacolo teatrale è una rappresentazione di racconto scenico svolta da attori viventi, diretta ad un pubblico di spettatori. Come tale, si distingue da quello cinematografico e da quello televisivo (invenzioni tecniche) per il fatto che col teatro non interferisce nessun ostacolo che possa impedire l’instaurarsi di quel vivo e diretto rapporto psicologico che dà luogo ad un tacito dialogo emotivo fra attore e spettatore.

L’attore che recita si immedesima nel personaggio e lo rappresenta artisticamente dal vivo con tale naturalezza da rivivere emozioni e sentimenti, che riesce a trasferire negli spettatori che con lui si sintonizzano, accendendo intelligenza, fantasia e immaginazione per arricchire ed allargare l’angustia della scena.

Nel teatro lo spettatore crea appresso all’attore.

Nel cinema, al contrario, guarda ma non pensa, è travolto meccanicamente dall’azione dell’immagine dell’attore sullo schermo che è agevolata da finzioni, artifici, montaggi, dissolvenze, inquadrature sovrimpressioni, ecc.

L’interesse del pubblico per il teatro, tuttavia, ha subito un calo impressionante per l’incalzante diffusione della televisione. Il teatro è in crisi, perchè sono pochi quelli che si interessano di incrementare la cultura teatrale, soprattutto del teatro d’arte e non tanto di quello commerciale.

Si lamenta l’avarizia dello Stato nell’erogazione di incentivi e sovvenzioni. La civiltà teatrale, dunque, è in agonia. I vecchi teatri non vengono restaurati. Non se ne creano dei nuovi. E così il popolo dei teatri si riduce sempre di più, anche se l’opinione pubblica conserva nella memoria e nel cuore l’amore per il teatro, come espressione d’arte.

Orbene, questa Istituzione, consapevole di tale profonda crisi, nel Piano dell’Offerta Formativa, fra gli obiettivi generali del processo formativo e quelli specifici di apprendimento, ha riservato uno spazio privilegiato alla diffusione della cultura teatrale talché, fra i quindici laboratori funzionanti, ne apre la serie quello della produzione teatrale, affiancato da quelli musicale e strumentale, di coreutica e coreografico, nei quali si esercita la pratica per l’acquisizione di competenze che ne garantiscono la qualità nella messa in scena.

Prova ne sono gli innumerevoli musical prodotti e che presentiamo durante ogni anno scolastico, ai quali assiste un numerosissimo pubblico che applaude entusiasticamente i nostri attori dilettanti.

Ma, oltre a ciò, i nostri alunni partecipano, quali “apprendisti” a rappresentazioni esterne proposte da compagnie professionali.

L’Istituto, inoltre, ospita in sede gruppi di dilettanti già affermati e filodrammatiche popolari.

Il 16 maggio 2006, alle ore 10,00, sarà la volta dell’Associazione di Promozione Sociale Paidèia e della compagnia teatrale Lo Speziale che presenteranno lo spettacolo “Saluti alla Signora”, di cui alle allegate illustrazioni, a firma di Claudio Murat, responsabile del settore teatrale dell’Associazione Paidèia.

Al Prof. Domenico Perrotta ed al gruppo dei giovani attori, che anima e coordina, esprimiamo il nostro compiacimento e cordiale auspicio di successo, in quanto riconosciamo loro il giusto merito di generosi, entusiasti, convinti, competenti ed instancabili coltivatori di un ferace vivaio di incontaminati artisti, decisi a diffondere e difendere, con passione e sacrifici personali, i valori dell’arte drammatica e teatrale, fornendo un notevole contributo alla sua rinascita nel cuore delle giovani generazioni, secondo i perenni ideali dell’ellenica Paidèia, all’uopo mirato ed eloquente titolo statutario e pedagogico del programma della loro Associazione di Promozione Sociale, di cui sono giustamente orgogliosi, rispetto a quei neghittosi adulti che hanno smarrito il senso scenico.

Download PDF versione stampabile

I commenti sono chiusi.