Ottobre mese dell’Infanzia e adolescenza. Concorso di storia e racconti.

7 ottobre, 2007 Archiviato in News

 Il Dirigente  alle politiche per i minori del Comune di Napoli, Dott G. Attademo, ha reso noto che la giunta Municipale nella seduta del 2 agosto scorso, con delibera n 2680, ha dichiarato che considera il mese di Ottobre di ogni anno”Il mese dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza”per orientare l’attenzione dei cittadini  sulla riflessione che ogni adulto ha il dovere di accompagnare  il percorso di educazione  e formazione che i minori compiono a scuola  mediante il costume di un’esemplarità civica edificante, che si esprime soprattutto in comportamenti di rispetto delle regole e nell’offrire stimoli a praticare i valori della libertà,della legalità, del rispetto reciproco e dell’ambiente in una pacifica convivenza.

In questa prospettiva, lancia l’idea di promuovere  e valorizzare una città “amica dei bambini e delle bambine”, indicando una serie di iniziative che trasformano spazi   e attività in un sistema ludico formativo, fatto a loro misura.

Per rendere più interessante l’operazione, interviene l’Assessorato alle Politiche Sociali che, all’uopo, bandisce il concorso ”La mia città; vorrei ma non posso. Storie di diritti negati, desideri irraggiungibili e ostacoli   insormontabili”. Esso rientra nell’ambito delle iniziative del progetto di Educazione alla legalità, allegato al POF di questa Istituzione.

I ragazzi sono invitati a raccontare, seguendo le tracce indicate da uno schema elaborato, una storia vissuta, dalla cui trama si evince la  durezza del contesto di vita. La storia  deve essere ambientata  e  animata  da personaggi , ecc.,  come richiesto dallo schema.

Esperti del Progetto ”Laboratorio Permanente di Marechiaro“   e del progetto ”Mario e Chiara a Marechiaro” sceglieranno per ogni municipalità fra gli elaborati quello che risulterà particolarmente più significativo ai fini di una   drammatizzazione e di una sceneggiatura.

Il concorso è riservato agli scolari  d’età compresa tra 10-14 delle scuole primarie e secondarie di 1^ grado.

L’elaborato dovrà essere presentato da un gruppo di 5 ragazzi e da un loro insegnante.

I vincitori parteciperanno al campo residenziale di 3 giorni(19-20-21 ottobre ) presso il centro  S. Francesco di  Marechiaro durante il quale faranno, tra l’altro, esperienze di  drammatizzazione. Gli elaborati dovranno essere consegnati in Segreteria entro il 7 ottobre 2007.

Download PDF versione stampabile

I commenti sono chiusi.