Auguri Pasquali 2009

20 aprile, 2009 Archiviato in News

Con la Pasqua celebriamo il mistero della passione, morte e resurrezione di Gesù, Figlio di Dio il quale, per amore dell’umanità, ha immolato la Sua vita e ci ha riscattati dal peccato, aprendoci il cuore e la speranza alla vita eterna.

Tuttavia, ci ha posto tre condizioni per meritarla: amare il prossimo, perdonare le offese, sopportare le sofferenze e le umiliazioni.

La Pasqua è, dunque, la celebrazione soprattutto della riconciliazione e della liberazione del cuore da ogni rancore e risentimento per il male subito.

Ogni atto di rinuncia all’egoismo rientra nel disegno tracciato dal Redentore. Perciò, ci considererà fra le anime a Lui più care e veglierà sulla nostra difficile vita terrena, se seguiremo il Suo insegnamento, disciplinando il libero arbitrio.

Con la Sua infinita misericordia ripagherà perfettamente la nostra disponibilità, donandoci la pace e la gioia in Lui e con Lui, per sempre.

Con la certezza nel cuore di avere Dio con noi, celebriamo sereni e speranzosi la gloriosa risurrezione di Suo Figlio, ringraziandoLo per la salvezza che ci ha promesso e ricambiando la gioia della vita eterna con il compimento della Sua volontà.

Dio ci ha dato il potere di farlo. Spetta a noi passare all’azione, senza farci condizionare dal male e senza abusare della libertà, snaturandone l’essenza.

Vinceremo, come ha vinto Suo Figlio sulla croce, se saremo capaci di far trionfare il bene di tutti su ogni avversità, come credenti e come cittadini planetari responsabili, consapevoli che la Pasqua ci insegna che solo l’amore universale è la radice di ogni bene.

La Pasqua è il trionfo del genere umano, credente e non credente in un futuro migliore e di serenità che, come ci ha insegnato l’Assoluto Maestro Divino, non tarderà a soccorrere chi confida nella Sua Risurrezione.

E se, come il poeta Domenico Ciardi canta nella Paschalis Lauda, “a Pasqua anche all’inferno fioriscono le viole”, chiediamo al Divino Risorto che faccia sbocciare, parimenti, sulla terra la fiducia in tutte le famiglie e soggetti che invocano un aiuto efficace per superare la terribile crisi economica e per uscire indenni dalla sofferenza esistenziale, come uscì Lui dal deprimente Orto degli ulivi per dirigersi verso il Suo destino di trionfatore immortale sul male ricevuto dagli uomini vili ed ingrati.

Con questa fiducia nella Provvidenza Divina, auguro a tutti, a nome della Famiglia Scolastica Montessoriana, una Serena e Santa Pasqua.

N.B.       Le vacanze pasquali decorreranno da giovedì 09/04/2009 a mercoledì 15/04/2009. Le attività didattiche riprenderanno regolarmente  giovedì 16 c.m. .

Download PDF versione stampabile

I commenti sono chiusi.