Concorso a premi “Quiz Mondiali di Calcio 2010”. Iniziativa promossa dal Consolato federale di Germania di Napoli, rivolta agli studenti dai 6 ai 16 anni.

12 maggio, 2010 Archiviato in News

  A chi effettua un’attenta ricognizione negli atti dei quarant’anni di storia di quest’Istituzione non sfugge che i nostri allievi sono costantemente orientati ad arricchire i loro percorsi formativi confrontandosi a tutto campo anche con esperienze extracurricolari che travalicano i confini nazionali ed europei, dal momento che siamo persuasi che, a ben ragione, McLuhan, il pontefice dei mass-media, ci ha convinti che il mondo è diventato un villaggio globale.

E lo sport costituisce per noi una passerella ideale privilegiata che ci consente agevolmente di passare nelle altre aree geopolitiche e culturali internazionali.

Come risulta da mie precedenti comunicazioni, in quest’Istituto alle attività sportive riserviamo uno spazio privilegiato in quanto le consideriamo, utilizziamo e valorizziamo alla luce della scienza antropologica, considerata nel suo vasto raggio d’azione, che tiene sempre presenti ed armonizza gli aspetti biologico, morfologico e psicologico della persona umana.

Secondo i principi della filosofia pedagogica che caratterizzano l’identità di quest’Istituzione, noi non operiamo nessuna dicotomia fra l’attività fisica e quella mentale. Per noi lo sport, pur connotandosi come competizione in cui movente e dinamismo dell’azione sono alimentati dallo spirito agonistico, rimane sempre nella sua sostanza un gioco creativo, liberativo, educativo e formativo, anche se sottoposto al rispetto delle norme tecnicamente fissate nei regolamenti e attivato e realizzato per fini pratici, ma sempre limitati all’attività fine a se stessa.

In buona sostanza, chi consulta il nostro POF ed il bilancio delle nostre iniziative autonome o proposte da organizzazioni di alto livello come il Coni, l’Osservatorio Permanente  Giovani Editori di Firenze con la Gazzetta dello Sport , Basket 3, ecc. si rende conto che, pur accettando la svolta del mondo d’oggi che imprime allo sport l’attributo del professionalismo, non ci facciamo suggestionare da intenti pratici e di spettacolo.

Ci ispiriamo a quei valori dei giochi ellenici e dei ludi romani finalizzati a formare le dimensioni morale, sociale, culturale e politica con l’intenzione di concorrere alla formazione dell’uomo e del cittadino del mondo, responsabilmente rispettoso delle regole della convivenza, con la pratica relazionale di una socialità contenuta nei canoni della crescita personale.

Pertanto, aderiamo volentieri al concorso di cui all’oggetto che consiste nel rispondere a 27 domande su argomenti relativi ai mondiali di calcio che si terranno per la prima volta in Africa. Concorso riservato solo agli alunni residenti nel territorio di competenza del Consolato Generale di Germania con sede a Napoli (Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Molise, Sicilia).

Il bando specifica che le 27 domande sono a risposta chiusa e si riferiscono a temi sui mondiali di calcio e sul calcio tedesco. Il concorrente deve scegliere una delle 3 risposte proposte e contrassegnarla.

Vincitore e Premi:

E’ proclamato vincitore chi darà la risposta esatta a tutte o a più domande.

I risultati saranno resi noti il 12 luglio 2010 sul sito del consolato Generale tedesco di Napoli www.neapel.diplo.de e comunicati ai vincitori con lettera personale.

I premi in palio sono: gioco un pallone di calcio, una punta Kick-Set, un pallone da calcio, cinque T_shirt, cinque maglie da calcio.

E’ possibile partecipare al concorso fino al 10 giugno, ma per motivi di tempestività si consiglia di consegnare i tre fogli ( due con i quiz ed uno con le generalità e l’indirizzo) prima di tale data.

Il Prof. Raffaele De Simone è pregato di interessare all’iniziativa gli altri docenti di E.F., di distribuire e ritirare le schede per il successivo inoltro al Console di Germania che dovrà essere effettuato entro il    10 giugno 2010.

Download PDF versione stampabile

I commenti sono chiusi.