Adesione all’iniziativa di sensibilizzazione contro i botti natalizi. Mercoledì 14 dicembre 2010, presso il III Circolo didattico di Somma Vesuviana.

14 dicembre, 2010 Archiviato in News

    Mercoledì 14 dicembre 2010 una rappresentanza di alunni di questa Istituzione, su gradito invito dell’Assessore alle Politiche Giovanili, Lello D’Avino, parteciperà all’incontro di sensibilizzazione contro i botti natalizi con gli esperti del Gruppo artificieri del Comando Provinciale dei Carabinieri di Napoli.

  L’eccezionale occasione è stata da noi gradita perché si inserisce con notevole efficacia nelle attività trasversali previste da diversi nostri Progetti finalizzati ad arricchire ed approfondire le competenze curricolari con effetti concreti e pratici di orientamento e prevenzione nella vita quotidiana

   Infatti, quest’Istituzione, nell’ambito delle iniziative dirette a promuovere la cultura della legalità, della sicurezza, della salute, della pace, dell’ambiente, ecc., s’impegna a sensibilizzare gli alunni al rispetto delle norme della convivenza responsabile, eliminando, preliminarmente, consuetudine e malcostume, legati a disaffezione dalle regole del vivere civile, alimentata dal retroterra culturale, che è contaminato da residue e pertinaci  radici di inciviltà.

   Su questa linea, partiamo dal presupposto che ogni anormalità, confusa e scambiata superficialmente con la norma, per effetto di ignoranza e ragionamento anagogico consolidato per prassi, induce in comportamento avventato e sconsiderato,  i cui effetti deleteri si ripercuotono negativamente sull’incolumità personale e/o  altrui.

   Ecco perché intraprendiamo un intenso lavoro di prevenzione sistematica per sollecitare gli allievi ad essere prudenti, a contrastare abitudini popolari insulse  sostituendole con l’attivazione della coscienza critica. Li motiviamo così a rinvigorire la capacità di resistenza agli esempi negativi che, diversamente, affievoliscono la volontà di far fronte a fenomeni di omologazione dei modelli degenerativi, proposti dagli adulti in spregio ad  ogni presidio cautelativo e di sicurezza individuale e sociale

  Ed in quest’impresa ci appelliamo al coinvolgimento cosciente delle famiglie, incoraggiandole a coadiuvarci nello sradicamento delle cattive abitudini ed a svolgere il loro ruolo educativo con modalità preventive, attive, efficaci ed efficienti, soprattutto quando i momenti critici ci allarmano con i loro incombenti pericoli.

  Ogni imprudenza ed ogni sottovalutazione possono dare esca ad effetti lesivi, irreparabili ed incalcolabili.

    Sono certo che i disponibili e cortesi Carabinieri artificieri sapranno dialogare con gli alunni, tramite un discorso ineccepibilmente tecnico, con dimostrazioni magistralmente efficaci di altissimo livello scientifico e con effetti che sicuramente renderanno convinti gli alunni a detestare i botti e ”contagiare” le famiglie, trasmettendo loro i preziosi insegnamenti ed i prudenti consigli avuti in dono.

  E’  l’augurio infinito più bello di serenità natalizia che l’ARMA esprime nella scuola, mediante un  messaggio di vita e di tutela della stessa, ai giovani cittadini di domani ed alla società.

Il prof. Nello Boccarusso è pregato di organizzare e condurre a buon  fine la gradita esperienza.

Download PDF versione stampabile

I commenti sono chiusi.