Servizio Nazionale di Valutazione. Rilevazione degli apprendimenti – Anno scolastico 2010/2011.

17 gennaio, 2011 Archiviato in News

Comunico alle SS.VV. che l’INVALSI, con lettera datata 10 gennaio 2011, integrata da un Allegato Tecnico esplicativo, ha informato le istituzioni scolastiche che, in ottemperanza alla Nota ministeriale prot. n. 3813 del 30/12/2010, ha avviato le procedure per effettuare la rilevazione periodica esterna degli apprendimenti degli studenti per l’anno scolastico 2010/201 al fine di agevolare la messa a punto di uno strumento essenziale di conoscenza in funzione del miglioramento del governo e della qualità complessiva dell’offerta formativa delle singole scuole coinvolte.

Per quanto concerne l’esito delle prove del decorso anno scolastico, l’INVALSI ha già provveduto a restituire alle istituzioni scolastiche i risultati delle prove sostenute, articolati domanda per domanda, con riferimenti a livello regionale e a livello nazionale. Pertanto, i docenti interessati alla consultazione potranno rivolgersi all’Ufficio del Comitato Tecnico  Scientifico Generale (ex Ufficio Studi e Ricerca) di quest’Istituzione.

La lettera dell’INVALSI precisa, fra l’altro, che la rilevazione del presente anno scolastico prevede quattro elementi di continuità, rispetto alla rilevazione dell’anno scorso 2009/2010, ed uno nuovo, che riporto immediatamente qui di seguito.

L’elemento di novità è rappresentato dall’inserimento nelle operazioni di rilevamento di tutte

le seconde classi dei licei, degli istituti tecnici e professionali pubblici, statali e non statali del

territorio nazionale.

Il primo elemento di continuità riguarda la natura ed il contenuto delle prove:

·  per l’Italiano la prova accerterà la capacità di comprensione del testo e le conoscenze di base della struttura della lingua italiana;

·  per la  matematica la prova verifica le conoscenze e le abilità nei sottoambiti   disciplinari di numeri, spazio e figure, dati e previsioni, relazioni e funzioni.

Quest’ultimo sottoambito  non è rilevato nella classe seconda primaria.

Il secondo elemento concerne la garanzia sull’affidabilità dei dati mediante la possibilità di

effettuare confronti da parte di osservatori esterni inviati dall’INVALSI  in un

campione di scuole i quali hanno il compito di accertare la corretta applicazione del  protocollo.

Il terzo elemento consiste nella misurazione degli apprendimenti in tutte le seconde e quinte classi della scuola primaria ed in tutte le prime classi della scuola secondaria di primo grado.

Il quarto elemento indugia nella  distinzione delle procedure  differenziandole fra le classi                campione e quelle non campione. Mi riservo di fornire ulteriori chiarimenti quando               sarà reso noto l’elenco delle scuole in cui si trovano le classi prescelte per la campionatura.

Calendario delle prove

10 maggio 2011: II secondaria di secondo grado: prova di Italiano, di Matematica e

questionario studente.

11 maggio 2011:  II primaria: prova preliminare di lettura ( prova scritta

a tempo della durata di pochi minuti per testare la capacità di

lettura/decodifica raggiunta da ciascun allievo) e prova di Italiano.

V primaria. Prova di Italiano.

12 maggio 2011: I secondaria di primo grado: prova di Italiano, di  Matematica e

questionario studente.

13 maggio 2011 : II primaria: prova di Matematica;

V primaria : prova di Matematica e questionario studente.

Si rammenta che, per la classe III della scuola secondaria di primo grado, si terrà conto della valutazione degli apprendimenti in occasione dell’esame di Stato.

Si rende noto ai docenti degli istituti di secondo grado che sul sito dell’INVALSI, a partire dal 1^ marzo 2010, sarà disponibile il materiale informativo ed illustrativo che illustra le caratteristiche e la struttura delle prove relative alle seconde classi.

Intanto, consiglio ai docenti delle classi interessate della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado di mettere a punto piani specifici di simulazioni in concerto con l’Ufficio tecnico, tenendo conto del confronto tra il risultato di scuola e il risultato per area geografica e nazionale nelle diverse rilevazioni nel decorso anno scolastico 2009/2010 (grafici e guida alla loro lettura riguardanti quest’Istituzione scaricati nel mese scorso  dalla pagina riservata sul sito dell’INVALSI)

Va da sé che questa Dirigenza scolastica è a disposizione per qualsiasi chiarimento, salva la facoltà di rivolgersi, come detto, all’Ufficio  del Comitato Tecnico-Scientifico.

Download PDF versione stampabile

I commenti sono chiusi.