Adesione Progetto “Giocando s’impara” promosso dalla Walt Disney. Distribuzione Kit operativo.

28 febbraio, 2011 Archiviato in News

Comunico alle SS.VV. che la Dirigenza di quest’Istituzione, in esecuzione della delibera di partecipazione approvata dal Collegio dei Docenti il 17 settembre scorso, ha fatto pervenire alla Walt Disney Company Italia l’adesione all’iniziativa Giocando s’impara – Progetto Playhouse Channel.

La Compagnia, entro il termine stabilito, ha fatto pervenire tre simpaticissimi ed eleganti kit intesi ad arricchire i percorsi formativi dei bambini, soprattutto quelli che riguardano i temi della sostenibilità ecologica.

In effetti, si tratta di creazioni didattiche, scientificamente progettate e ludicamente elaborate dagli specialisti dell’infanzia che collaborano con Playhouse Disney, il Canale televisivo dedicato ai bambini dai 2 ai 5 anni, che viene trasmesso da Mediaset  Premium e Skay, senza pubblicità, affiancati dagli esperti del  museo A come Ambiente di Torino, creato per diffondere la cultura e formare la mentalità al rispetto dell’ecologia ambientale.

I personaggi più graditi, cari e simpatici delle serie televisiva, come Topolino, Minni, Paperino, Pluto, Pippo, Oso, Dotty ed altri, che incontreranno i bambini lunghi i percorsi tracciati nelle schede, sproneranno i piccoli nella scoperta di situazioni, difficoltà, rimedi e soluzioni di problemi ambientali ed ecologici in cui s’imbattono ogni giorno.

I percorsi formativi sono attentamente calcolati e rientrano facilmente nelle attività previste dai cinque Campi di esperienza.

Nulla è tralasciato nella ricerca di stimoli alla curiosità ed alla meraviglia.

Tutto è calcolato secondo un’esatta progressione di gioco e di divertimento il cui scopo è essenzialmente quello di relazionare al massimo ogni messaggio educativo al tipo di rappresentazione mentale di ciascun bambino.

E’ un’esperienza meravigliosa che, mentre diverte il bambino nel protagonismo conoscitivo comportamentale autoguidato dalla retroazione dell’interesse progressivamente crescente, ricrea nel tempo stesso anche le maestre, le quali finalmente si trovano ad adottare uno strumento di apprendimento eccezionale che consiglio loro di apprezzare perché, a mio avviso, si rivela di massimo valore educativo e didattico, considerato da tutti gli angoli visuali delle scienze umane.

Prove ne sono, fra l’altro, i suggerimenti sotto le rubriche “Attività” e “Finalità” che guidano le maestre a rapportare ogni frame del percorso dalla prima all’ultima pagina, al competente Campo d’esperienza.

Download PDF versione stampabile

I commenti sono chiusi.