Progetto di Educazione ambientale. Visita guidata alla Centrale idroelettrica ENEL “Domenico Cimmarosa” di Presenzano. Martedì 4 ottobre 2011.

28 settembre, 2011 Archiviato in News

E’ stata organizzata, per cortese concessione dell’ENEL – Divisione Generazione ed Energy Management Nucleo Idroelettrico, una visita didattica guidata alla Centrale Idroelettrica di Presenzano.

La data è fissata per il giorno 4 ottobre, con partenza da quest’Istituto alle ore 9,00 con rientro alle ore 17,00 circa.

Vi parteciperanno n.50 alunni della scuola secondaria di 1^ grado, accompagnati da n.2 docenti  i quali, considerata l’ora del ritorno, consumeranno la colazione al sacco.

La visita, indubbiamente affascinante per la scoperta delle meraviglie rivelate dalla ricerca scientifica e tecnica, ha per scopo la conoscenza e l’approfondimento delle conquiste realizzate dall’ENEL nel campo della generazione di energie da fonti rinnovabili in grado di contrastare ed abbattere, al massimo possibile, l’emissione in atmosfera di tonnellate di anidride carbonica che l’avvelena, con un ritorno anche di natura economica perché fa diminuire il volume dei costi per l’approvvigionamento dall’estero.

Quest’anno la visita sarà più proficua perché verrà arricchita di nuove scoperte che gli esperti ed i tecnici dell’ENEL faranno sperimentare nell’area delle fonti di energie rinnovabili.

I nostri alunni avranno il piacere di essere fra i primi ad essere ammessi a visitare il nuovo campo fotovoltaico di Sesto Campano, situato nel bacino superiore di Cesina, della stessa Centrale Idroelettrica per comprendere, con l’aiuto dei competenti operatori e sovrintendenti al funzionamento dei sofisticati impianti, come l’energia solare viene captata e trasformata anch’essa in energia elettrica.

Si renderanno conto, altresì, perché  il Molise ha conquistato a ragione l’appellativo di una ancora delle poche regioni più verdi d’Italia in quanto a parchi eolici, solari e idroelettrici.

Fra l’altro, capiranno che l’operoso e disponibile Molise, che noi ricordiamo con gratitudine per aver assegnato alcuni anni fa al nostro giornale scolastico il 1^ Premio Internazionale Città di Isernia – VIII  Edizione, riesce a produrre energia elettrica in grado di soddisfare il fabbisogno in chilowattora di 73.000 famiglie, quasi il quintuplo delle famiglie che abitano in Somma Vesuviana. Non può essere questa notizia di sprone alle altre Regioni in letargo?

Con la visita è chiaro che noi, fra l’altro, vogliamo, per il dovere sollecitato dal nostro “mestiere” di educatori, sensibilizzare i nostri ragazzi, i quali saranno i cittadini attivi di domani, a riflettere sul tema e sui problemi connessi alla indifferenza di quelle istituzioni che temono di imitare la coraggiosa Regione Molisana.

Download PDF versione stampabile

I commenti sono chiusi.