VII Congresso Scientifico “Germana Ragosta”: Neoplasie e Prevenzione. Mercoledì 16 maggio 2012, ore 10.30. Auditorio Multimediale”Biagio Auricchio”. Invito.

10 maggio, 2012 Archiviato in News

Con infinita soddisfazione ho il piacere di rendere noto che, per il settimo anno consecutivo, quest’Istituzione è prescelta dall’organizzatore, prof. Aniello Ragosta, instancabile e pertinace creatore della realizzazione dell’evento, quale sede privilegiata dell’annuale Congresso Medico Scientifico “Germana Ragosta”.

L’importante iniziativa ha ormai assunto la sua caratteristica storica per la ferrea volontà e per il religioso e filantropico zelo, con il quale il prof. Aniello vuole che sia effettuata ogni anno, con lo scopo di onorare la felice memoria della nobile fanciulla sua figlia Germana Ragosta, la quale fu falciata prematuramente il 7 gennaio 2006 dal virulento, radicale e inesorabile morbo ed intende continuare con crescente potenzialità la campagna di arricchimento ed approfondimento della cultura della prevenzione e dell’educazione sanitaria ed alimentare nella scuola.

Vuole additare ai giovani che la fanciulla, già martirizzata dalle sofferenze, in attesa di essere liberata dal Signore del corpo affranto e dolente, Lo pregava che riversasse su di lei le sofferenze e le angosce anche degli altri malati terminali, offrendosi eroicamente, fine al termine della sua lunga agonia, come vittima sacrificale dell’amore ardente per i fratelli sofferenti.

Da sette anni, nel mese di maggio, nel nostro Istituto la brillante e portentosa équipe di stimati clinici, guidata dall’illustre prof. Rosario Vincenzo Iaffaioli, del Dipartimento Neoplasie Addominali dell’Istituto Nazionale Tumori “G. Pascale” di Napoli, viene ad illustrare e dibattere le recenti scoperte effettuate e la sperimentazione di nuove misure terapeutiche con cui gli scienziati del rinomato nosocomio napoletano si prodigano con efficacia straordinaria nell’accanita lotta per la riduzione del quoziente di morbilità e di quello della letalità dei tumori.

I loro interventi ci motivano, ci interessano e ci convertono ad intensificare gli impegni nella prevenzione sistematica mediante percorsi scientifici didatticamente efficaci, che ci rivelano, fra l’altro, tanti dei segreti che celano le cause e le proteine che provocano la cancerogenesi.

L’anno scorso grande entusiasmo suscitò, peraltro, per la sua giovanissima età, il brillante dott. Vincenzo Quagliariello, ricercatore vincitore della borsa di studio “Germana Ragosta” allorché, dopo la sua brillante presentazione da parte del Prof. Iaffaioli, tenne tutti col fiato sospeso nell’illustrarci un documentario che rivelava le sue sperimentazioni di nuovi agenti farmacologici antitumorali, facendoci seguire con opportune animazioni la caccia tattica mirata, l’intercettazione centrata e l’ingaggio dissolvente messo a segno contro le cellule anarchiche e ribelli e la loro distruzione, senza colpire le cellule normali.

Non nascondo che anch’io, nonostante la mia non giovane età, fui preso dall’entusiasmo suscitato dallo stupore del bravissimo allievo del prof. Iaffaioli, tanto che incalzai i giovani studenti ad un’immediata manifestazione empatica da farlo eleggere a loro mitica emulazione nella coltivazione di eventuali talenti medici o almeno di mobilitare la volontà e la passione nello studio, facendo perno sulla recuperata autostima.

Fu, quindi, una sorprendente lezione non solo di natura scientificamente clinica, ma anche di carattere filosoficamente pedagogico.

Ed ecco la lista dei relatori che illustreranno e dibatteranno i nuovi traguardi conseguiti nel corso dell’anno per effetto del loro complesso sistematico di strategie di ricerche sulla molteplicità eziologia delle neoplasie, caratteri clinici e terapie per ripristinare l’armonia  della struttura generale dei tessuti normali, sconvolti dalla crescita disordinata delle cellule anarchiche.

Le argomentazioni multidisciplinari saranno riepilogate dal contributo della relazione d’aiuto che ci offrirà don Franco Capasso al fine di alimentare, con tonalità religiosa, la speranza e la fiducia della sconfitta definitiva della ferale fatalità del morbo, confidando nella luce della misericordiosa guida divina che possa illuminare sempre meglio le sperimentazioni dei nostri stimati clinici che ringraziamo ed incoraggiamo con tanta riconoscenza per l’impegno profuso per l’umanità sofferente, compensando spiritualmente il vuoto delle esigue risorse che le istituzioni stanziano per la ricerca.


Introdurranno:

Il sottoscritto Alessandro Scognamiglio;

prof. Aniello Ragosta( promotore);

prof. Rosario Vincenzo Iaffaioli (Dipartimento Neoplasie Addominali- INT “G. Pascale”);

dott. Ferdinando Allocca- Sindaco del Comune di Somma Vesuviana;

dott. Ottavio Lucarelli-  Presidente dell’Ordine dei Giornalisti.

Relatori:

Rosario Vincenzo Iaffaioli     Le neoplasie del colon retto

Giovanni Battista Rossi         L’approccio diagnostico alle neoplasie

Gastroenteriche

Antonella Di Lazzaro             L’alimentazione come elemento di

prevenzione primaria

Vincenzo Quagliariello          Progettualità Scientifica sperimentale

M. Rev. Parr. Don Franco Capasso- Direttore Ufficio Pastorale diocesano della salute                             Relazione d’Aiuto

Al termine dei lavori gli allievi del nostro Istituto alberghiero accoglieranno gli ospiti nella sala bar per offrire un caratteristico spuntino facendo degustare prodotti tipici della loro arte gastronomica.

Download PDF versione stampabile

I commenti sono chiusi.