Progetto Orientamento: ripresa attività a.s. 2012/2013. Alcune iniziative in atto. Attività di Orientamento con l’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli: cronoprogramma.

8 novembre, 2012 Archiviato in News

E’ ormai innegabile che la società in cui viviamo si caratterizza come entità collettiva frenetica ed inquieta, incalzata dal progresso e particolarmente dall’industrializzazione e dallo sviluppo di una tecnologia, sempre più sofisticata, che richiedono cultura e formazione di base solide, e via via specializzate ed aggiornate. E questo dovrebbe  comportare, di conseguenza, l’aumento della ricchezza media per ogni cittadino e la crescita del benessere individuale e sociale.

Tuttavia, la crisi economica, finanziaria e sociale e la conseguente inflazione, che cresce più del doppio rispetto agli aumenti retributivi medi contrattuali, che si è abbattuta soprattutto sull’Eurozona, ed in particolare sul nostro Paese, stanno a dimostrare che aumenta paradossalmente la cultura e l’etica dell’egoismo, che si traducono nel piacere materiale e del consumismo dissennato di pochi. Al contrario, in progressione inversa diminuiscono incredibilmente la speranza e la fiducia nella vita da parte delle classi medie  e dei meno ambienti, fiaccati e bloccati nell’aspirazione a riappropriarsi di quanto viene loro estorto dalla pressione fiscale e dall’aumento del costo della vita. Saremo costretti agli stenti finché non si vedranno ridistribuiti dai governi gli aiuti sociali e la ricchezza sprecata, nel rispetto equilibrato dell’equità etica e culturale, ed assicurato a tutti il diritto al lavoro.

Di qui il mio invito a riflettere sul conseguente declino della stabilità economica ed esistenziale delle famiglie, di cui le vittime sacrificali sono i giovani, costretti ad essere a loro di peso a tempo indefinito, perché impediti  dall’inflazione, dalla mancata crescita  e competitività nella speranza di essere aiutati ad investire, in piena autonomia, il proprio potenziale di crescita per l’accesso al futuro attivo e mettere alla prova la propria identità nell’assumere un ruolo congeniale da svolgere all’interno del sistema economico e produttivo.

Infatti, il tasso di disoccupazione dei giovani tra i 15 e i 24 anni nel nostro Paese è altissimo. Ha raggiunto la quota del 35,1 % ( a fronte del 6,9% della Germania). Nel nostro Sud si assesta al 47%, senza contare i giovani inattivi cioè quelli che non frequentano le scuole e  sfiduciati, depressi e rassegnati hanno smesso di cercare invano un’occupazione, abbandonandosi alla deriva                                                                                                                                                                                                               dell’emarginazione.

La nostra istituzione è impegnata da sempre all’obiettivo di  dare la possibilità ai giovani affidatici, a partire da quelli dalle scuole del primo ciclo di istruzione, di conoscere concretamente, con approccio sistemico, la realtà produttiva e dei servizi del territorio. Li sensibilizziamo a sviluppare e coltivare conoscenze, competenze ed abilità  finalizzate ad agevolare l’adeguato inserimento sociale, lavorativo e professionale mediante la cultura economica e dello sviluppo. Pertanto, integriamo i programmi curricolari con il Progetto Orientamento col quale realizziamo l’educazione alla scelta del lavoro mediante l’approccio al mondo imprenditoriale ed a quello degli studi universitari ed assimilati per gli studenti che intendono continuare  gli studi dopo gli esami di Stato.

Su questa linea, oltre allo studio teorico, curiamo con scelte metodologiche appropriate, la partecipazione ad una molteplicità di iniziative che integrano logica formativa e logica produttiva relative alla valorizzazione di competenze trasversali  ed esperienze di  stage in situazione di lavoro concreto e reale, e talora anche virtuale, tali da tradurre in atto le potenzialità personali, sollecitate da interesse e motivazione alla scelta dell’attività più congeniale alle capacità generali e specifiche, alle attitudini, alle inclinazioni, alla creatività, alla flessibilità, alla propensione alla formazione continua ed agli altri requisiti specifici che favoriscono il primo equilibrato inserimento “su misura”.

In questo quadro, sono già in atto: il Progetto originale in rete intrascolastica di alfabetizzazione economico-giuridica; la partecipazione allo stage presso il Centro Aerospaziale Tedesco; a quelli presso la Conceria DMD di Solofra SPA e l’Azienda Agricola Maione di Somma Vesuviana. Realizziamo l’Attività  di orientamento LIUC con l’Università Cattaneo di Castellanza (VA) “BUSINESS GAME -CREA LA TUA IMPRESA”, la partecipazione al concorso “Prova d’Autore: leggere per comunicare”, promosso dall’Osservatorio Permanente Giovani-Editori e dalla Fondazione Achille e Giulia  Boroli, il Progetto il ”Quotidiano in classe” con la lettura del Corriere della sera, Il Sole 24 Ore e Gazzetta dello sport, promosso dal benemerito citato Osservatorio. Come nei precedenti anni scolastici, abbiamo già aderito al Progetto Olimpiadi di Matematica, promosso dall’Unione Matematica Italiana, che rientra fra le iniziative per la valorizzazione delle eccellenze. La settimana scorsa alunni del nostro istituto hanno effettuato attività di apprendistato presso il Laboratorio di Ceramica artistica “l’Artigiano” di Brusciano (NA).

Appena ieri abbiamo ricevuto la gradita sorpresa di essere fra le scuole ammesse al Progetto “Istituzioni e media… incontro ai ragazzi.” Si tratta di un’esperienza di orientamento educativo e formativo, organizzata grazie al Protocollo di intesa stipulato fra l’Ufficio Scolastico Regionale per la Campania, la Prefettura di Napoli, l’Amministrazione Provinciale di Napoli e l’Ordine dei Giornalisti della Campania. Consiste nel consentire agli allievi di esplorare le sedi delle autorità e dei tecnici competenti preposti alla gestione ed al controllo del territorio in materia di sicurezza, lotta e prevenzione alle tossicodipendenze e di interventi di protezione civile. Sono previste trattazioni di tematiche relative ad impellenti problemi di attualità quali la raccolta differenziata, i pericoli dal maneggio dei fuochi d’artificio, l’integrazione scolastica dei ragazzi immigrati, ecc.

Gli allievi visiteranno in data 27/11/2012 la Prefettura dove saranno anche informati sulle funzioni del Prefetto e degli organismi della P.A. e verranno impegnati in esercitazioni relative alle tematiche trattate. In attesa di  ulteriori informazioni e disposizioni organizzative, sentiamo il dovere di  esprimere gratitudine e riconoscenza alle Autorità ed all’Ordine dei Giornalisti i quali, con l’iniziativa a cui ci hanno concesso il privilegio di partecipare, trasmettono ai giovani  una carica di fiducia in quanto viene percepita come un confortante segnale di sensibilità alla loro valorizzazione, di cui daremo ragguaglio nel prossimo numero del nostro giornale Oltre la Scuola.

Attività  di orientamento concordate con l’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa.

Cronoprogramma

Incontri Formativi

Scienze della Formazione : Criminologia ( 24 gennaio 2013).

Come è stata fatta l’Europa? Breve storia delle idee e delle istituzioni

europee (24 aprile 2013).

Giurisprudenza – Ciclo cinema letteratura diritto:

Manzoni e l’illuminismo politico ( 11 dicembre 2012)

I grandi processi: Simulazioni di processo in cui gli studenti sono coinvolti in qualità di collegio giudicante e di pubblico( …gennaio 2013).

Introduzione alle scienze politiche (21 gennaio 2013).

Introduzione al diritto privato ( 6 marzo 2013).

Introduzione al diritto costituzionale ( 19 marzo 2013).

Attività di orientamento presso quest’Istituzione con incontri informativi con gli orientatori del SOT (Servizio di Orientamento di Ateneo)

( 25 gennaio e 30 marzo  2013).

Attività di orientamento presso l’Ateneo:

Giurisprudenza: La scelta del diritto ( … marzo 2013).

Lettere: IMAGO URBIS: mostra e laboratorio di Storia della città ( 5 aprile

2013).

Ciclo Raccontare il Novecento: L’integrazione europea: (13 marzo

2013).

La politica: totalitarismo e democrazia (27 marzo 2013).

Ciclo l’Europa questa sconosciuta : Crisi dell’Europa e ruolo

dell’intellettuale nell’età dei totalitarismi (11 aprile 2013).

Lectio magistralis, in sede, sulla necessità di introdurre  in tutti gli istituti secondari di secondo grado, come materia obbligatoria, il Diritto e l’Economia Politica. La data sarà comunicata appena possibile.

Il referente del Progetto Orientamento prof. Raffaele De Simone, coadiuvato dalla prof.ssa Olimpia Rescigno, è pregato di curare il buon esito dello stesso.

Download PDF versione stampabile

I commenti sono chiusi.