Invito a festeggiare insieme l’Anno scolastico che volge al termine assistendo allo spettacolo dal titolo Napoli….Arte –Storia – Tradizione e Progresso che gli allievi hanno preparato per voi. Sabato 25 maggio 2013, ore 17,00. Auditorio multimediale “Biagio Auricchio”.

21 maggio, 2013 Archiviato in News

Tutti gli studenti di quest’Istituzione, dai più piccoli della scuola dell’infanzia ai più grandi degli istituti superiori, sono già pronti e preparati a ricevervi festosamente quali ospiti graditi per dimostrare la loro profonda gratitudine ai genitori per i sacrifici che compiono nell’allevarli amorevolmente, educarli e farli crescere sani, responsabili, sicuri, buoni e predisposti ad affrontare serenamente il loro futuro destino che desta preoccupazioni per la profonda crisi che tormenta soprattutto il nostro Paese.

I nostri allievi, quindi, desiderano ringraziare i propri genitori e quanti si prendono cura di loro, manifestando concretamente la propria riconoscenza con l’offerta di un MUSICAL ricco di sorprese emozionali, trasformandosi in attori, cantanti, ballerini, cabarettisti, musicisti ed artisti poliedrici per irrompere emozionalmente nei loro cuori con sentimenti raffinati di squisita risonanza di benessere spirituale, in forza della loro spontaneità lirica ed artistica, ispirata e coltivata dalla ricchezza dei valori tradizionali della cultura napoletana ed avvalorata dalla conoscenza dei tesori educativi che hanno assimilato dai nostri avi nelle loro continue ricerche del bello, del vero e del giusto, durante le numerose visite guidate nei luoghi più significativi, segnati dalla storia della nostra civiltà partenopea.

Ed in questa briosa manifestazione affettiva porranno, altresì, in evidenza l’indice del massimo livello di maturazione raggiunto in autosocializzazione, autostima, autorealizzazione, protagonismo e scelte responsabili.

Vorranno dimostrare che i successi che realizzano nel profitto e nel comportamento non si limitano esclusivamente all’apprendimento ed all’evoluzione dei processi formativi realizzati con le attività curricolari previste dalle Indicazioni nazionali (ex programmi).

Essi vanno oltre l’acquisizione quantitativa e qualitativa che caratterizza gli obiettivi fissati dalle stesse Indicazioni, perché il nostro Piano dell’Offerta Formativa interviene con numerosi Progetti complementari e integrativi, che potenziano, arricchiscono, superano, qualificano e innovano con vivacità dinamica, creativa ed operativa la didattica esecutiva di quelle scuole, legate ancora oggi passivamente ed anacronisticamente ai programmi ministeriali, sostituiti ora dalle Indicazioni Nazionali.

Si tratta di una didattica superata perché si esprime operativamente nella mera trasmissione dei contenuti disciplinari mediante la lezione trasmissiva, che privilegia il nozionismo ed il voto formale.

Al contrario, mediante il MUSICAL, (ed anche con le attività artistiche e sportive, con i tirocini laboratoriali, con la ricerca azione sul territorio, con la partecipazione ad eventi selezionati, con altri prodotti culturali, ecc.) i nostri ragazzi spaziano interdisciplinarmente e trasversalmente in numerosi campi del sapere, in funzione di itinerari personali di crescita e di sviluppo, che coinvolgono contemporaneamente non solo gli aspetti della sfera cognitiva, ma parimenti anche quelli della sfera affettiva e quelli della sfera volitiva. Quindi, non si formano solo lo strumento testa, ma coltivano tutti i segmenti della personalità appunto perché il soggetto che apprende è un’unica persona. Pertanto, più che destinatario passivo della lezione cattedratica, è una totalità dinamica che interiorizza processi.

E la psicologia culturale ci induce ad aggiungere che l’apprendimento non è contemplazione monacale e solitaria, ma è un processo di socializzazione interattiva in cui le persone si stimolano a vicenda ed imparano l’una dall’altra; è frutto di un reciproco scambio dialogico, corale e cooperativo che si effettua in un clima saturo di relazioni umane.

Orbene, alla luce di queste considerazioni, il MUSICAL si offre come uno dei più potenti mezzi educativi e formativi perché rispetta e fa rispettare la dignità, la personalità, la spontaneità, la creatività degli attori protagonisti, mentre fa scoprire talenti, inclinazioni, potenzialità, originalità e, perché no, anche difetti da correggere, mentre si costituisce, inoltre, come valvola di scarico che libera dalle rimozioni inconsce, che creano stati d’animo depressivi e frustrazioni e le sostituisce con stati d’animo e sentimenti di vitalità, entusiasmo, ottimismo e gioia di vivere.

Sensazioni queste che i piccoli artisti desiderano estendere a tutti voi, invitandovi al grande spettacolo che metteranno in scena sabato prossimo, durante il quale anche il nostro complesso vocale-strumentale Aiuola dei piccoli armonici, diretto dal maestro compositore e direttore d’orchestra, prof. Aniello Boccarusso, vi divertirà con selezionati brani del rinnovato repertorio musicale.

Non mancherà, intanto, la sorpresa del gradito intervento degli studenti del nostro Istituto alberghiero che…rinfrescheranno, come si conviene, la serata che trascorrerete in allegria con i piccoli artisti, nel contempo già promossi piccoli giornalisti, che non riescono ancora a smaltire la gioia di aver conquistato con il nostro periodico OLTRE LA SCUOLA l’ambitissimo premio, messo in palio dal Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti d’Italia.

Un eccezionale storico trionfo che qualifica all’eccellenza la bravura di tutti i nostri alunni ( mentre premia la serietà professionale di tutti i nostri docenti che li guidano) e classifica al primo posto in Italia la cultura giornalistica dei vostri valorosi figli! Non è una vittoria da sottovalutare!

E’ una soddisfazione che inorgoglisce e incoraggia i nostri allievi a crescere sempre più nella classifica dei migliori scrittori in erba d’Italia, mentre costituisce la prova più eloquente dei massimi risultati culturali extracurricolari, conseguiti durante l’intero anno scolastico! Ed allora? Li applaudirete sinceramente anche per questo eccezionale successo decretato con vigore e coerenza dal giudizio unanime del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti d’Italia, il quale ha riconosciuto nei loro articoli acutezza di studio e vivacità vibrante e felicissima di parola scritta.

Complimenti a tutta la famiglia montessoriana, di cui naturalmente sono parte integrante gli allievi, le famiglie, il personale docente e quello non docente, nonché tutti quelli che ci stimano.

Grazie infinite a tutti i giornalisti d’Italia.

Download PDF versione stampabile

I commenti sono chiusi.