IV Edizione Rassegna Teatrale Città di Somma Vesuviana – “Premio Biagio Auricchio”

21 maggio, 2013 Archiviato in News

COMUNICATO STAMPA: L’Associazione “VESUVIA” Pro Loco della città di Somma Vesuviana, in collaborazione con la compagnia teatrale Loro di Napoli, la Compagnia teatrale Summa Villa di Somma Vesuviana, la Compagnia teatrale Chiodo Storto di Napoli, con la Arnia Tetris di Portici e con la Arcoscenico di Salerno, ha promosso la IV Edizione Rassegna Teatrale Città di Somma Vesuviana – “Premio Biagio Auricchio” - fondatore e Preside di questa Istituzione.

La serie di rappresentazioni si svolge presso l’ITIS “E. Majorana” di Somma Vesuviana e si snoda in cinque spettacoli nel periodo dal 17 maggio al 14 giugno, in esecuzione del Progetto finalizzato allo sviluppo socio-educativo, denominato PREMIO “BIAGIO AURICCHIO”, per onorarne la memoria e l’illustre figura; per esaltarne le doti intellettuali e morali, nonché il suo generoso impegno profuso nel creare e realizzare i rimedi scolastici e didattici indispensabili per aiutare gli scolari condizionati negativamente dal sottosviluppo ambientale.

Infatti, partendo dai loro bisogni e valorizzando l’intelligenza pratica con complementari esperienze concrete, promotrici del protagonismo personale e della partecipazione responsabile nel lavorare in gruppo, il Preside Biagio Auricchio individuava nelle attività creative ed artistiche, come la drammatizzazione, la musica e lo sport le strategie del successo e della personale autorealizzazione degli allievi.

Rievocare, onorare e celebrare pubblicamente la memoria, intitolando un ambito premio culturale all’instancabile fondatore del nostro Istituto, da parte della dinamica Associazione “Vesuvia” Pro Loco è il più bel dono che ci viene offerto dalla disponibilità ammirevole, dalla saggezza, dalla stima e generosità del Presidente e dei Soci tutti, i quali c’incoraggiano a proseguirne l’opera con maggiore lena in questo periodo in cui la tragica e drammatica crisi economica concorre a rendere sempre più depressa l’esistenza dei giovani.

E’ dovere morale e sociale per noi montessoriani, che abbiamo raccolto l’eredità spirituale del venerato Preside, encomiare, elogiare e sostenere la nobile iniziativa educativa e culturale del Premio che esprime la forte passione del popolo sommese nell’impegno di coltivare nei giovani la socialità mediante un’iniziativa che, stimolando la costituzione di gruppi, li coinvolge in un tirocinio attivo di amicizia e fraternizzazione, che li abitua a dialogare, a confrontarsi, a curare insieme le relazioni umane, a risolvere in comune i problemi esistenziali, rispettando le regole della convivenza democratica, all’insegna dei valori civili e civici, utilizzando il potente mezzo aggregativo dell’arte drammatica e dell’attività teatrale.

Manifestiamo la massima gratitudine per il prezioso gesto che rivela ricchezza e raffinatezza, alle quali facciamo corrispondere la nostra riconoscenza che si dilata quanto più aumenta l’eccezionale portata epocale della lungimirante “Vesuvia” Pro Loco.

Siamo, in effetti, affascinati dalla munificenza e singolare generosità che fa onore ai sensibili promotori del Premio i quali hanno saputo apprezzare e additare ai giovani l’esempio e le virtù del Preside Biagio Auricchio, riconoscendolo come l’uomo della Provvidenza, impegnato a sensibilizzare e stimolare il processo sociale mediante la formazione culturale ed il risveglio progressivo della coscienza per la qualificazione umana soprattutto dei figli del popolo che egli aiutava, con la scuola a tempo pieno, ad uscire dalla sottocultura ed orientava a crescere mediante la conquista del proprio valore umano, liberandoli con entusiasmo, coraggio e tenacia da ogni servile condizionamento mediante l’offerta dei tesori della sua saggezza pedagogica, vasta cultura e grande apertura mentale.

L’Addetto Ufficio Stampa

Roscog

Download PDF versione stampabile

I commenti sono chiusi.