Convegno in collaborazione con la Federazione Maestri del Lavoro d’Italia sullo Sviluppo sostenibile “Insieme con la Coscienza del Futuro”. Venerdì 27 febbraio 2015, ore 9,00. Auditorio Multimediale “Biagio Auricchio”. INVITO.

23 febbraio, 2015 Archiviato in News

Da quando siamo stati promossi dall’UNESCO a far parte della Rete delle Scuole Associate, cerchiamo di rendere sempre più vivo il nostro impegno ed il nostro contributo culturale, educativo, formativo e divulgativo svolgendo, fra gli altri connessi al Piano dell’Offerta formativa, due Progetti orientati ai principi fondamentali dell’UNESCO ed ai diritti dell’Uomo riconosciuti dalla Carta delle Nazioni Unite. Fra i più improrogabili obiettivi metacognitivi e trasversali privilegiamo l’educazione al rafforzamento della pace mediante il dialogo, la mutua comprensione ed il reciproco rispetto senza distinzione, nonché la cultura e pratica dello sviluppo sostenibile, tramite la salvaguardia dell’ambiente, delle energie rinnovabili ed il risparmio energetico. Sul piano strategico operativo passiamo dalla dimensione concettuale e scolastica dell’apprendimento, che effettuiamo in chiave soprattutto interdisciplinare, all’utilizzazione delle conoscenze acquisite e competenze via via maturate dai nostri allievi, estendendo la loro valenza attiva dall’ambito scolastico a quello concreto ed effettuale della realtà, mobilitando soprattutto il comportamento sociale.

Ed in questa espansione ed irradiazione coinvolgiamo, tramite campagne di informazione e sensibilizzazione, anche genitori e popolo alla cultura dei diritti umani, della democrazia e della pace, nonché al rispetto delle sorgenti vitali del pianeta mediante un contegno convinto e cosciente.

Per rendere più produttiva e qualitativamente efficace la nostra prestazione professionale al fine di formare saldamente la personalità totale dei nostri allievi, consapevoli che la scuola non può avere la presunzione dell’autoreferenzialità, selezioniamo le migliori risorse ed opportunità disponibili nel mondo culturale, educativo, scientifico, universitario, economico, politico, produttivo e del lavoro affinché ci aiutino ad approfondire al meglio le principali tematiche essenziali all’affermazione dei principi dell’UNESCO nella nostra varia funzione educativa.

In questo quadro, organizziamo iniziative e partecipiamo ad eventi vari quali convegni, manifestazioni, drammatizzazioni, incontri culturali, tavole rotonde, forum, escursioni operative in campagna, nelle industrie, negli scavi archeologici, nei musei e via discorrendo.

A tutti gli incontri in sede intervengono esperti  di affermata notorietà quali relatori, docenti e moderatori.  Ognuno, con le proprie specifiche competenze, propone ai nostri allievi interessanti e stimolanti tematiche offrendo nuove ed efficaci esperienze nel processo formativo, coadiuvanti nell’impegno a diventare uomini responsabili nella produzione del benessere comunitario e nella realizzazione del progresso collettivo, con la fiducia nel successo nell’affrontare le lotte e le asprezze della vita.

Pertanto, venerdì 27 febbraio 2015, alle ore 9.00, saranno in mezzo a noi illustri esponenti della Federazione Maestri del Lavoro d’Italia – Consolato Provinciale di Napoli - per arricchirci culturalmente e fornirci prova ed incitamento ad affrontare con destrezza la vita mediante un impegno sociale, morale, con costume democratico, costantemente  fecondo e gratificante.

Sono personalità che, per la fede e costanza nel loro dovere di bravi ed esemplari cittadini operosi, dotati di forte volontà e di un robusto carattere, si sono distinti nella vita per singolari meriti di creatività, perizia, diligenza, laboriosità e buona condotta. Hanno compiuto autentiche prodezze nel forte impegno professionale, profuso con benemerita passione, nel contribuire al progresso della nazione con invenzioni e innovazioni nel campo tecnico e produttivo, migliorando l’efficienza degli strumenti e dei metodi di lavorazione e perfezionando, peraltro, le misure di sicurezza del lavoro.

Per questi ed altri meriti contemplati nella legge 141/1992 sono ufficialmente riconosciuti dallo Stato di essere esempio, incitamento e insegnamento ai giovani, in virtù della loro passione per il lavoro svolto con zelo ed onestà. Pertanto, sono insigniti della “Stella al merito del Lavoro” con Decreto del Presidente della Repubblica, su proposta del Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale, previo accertamento dei titoli di benemerenza da parte di una Commissione di diciannove membri presieduta da tale Ministro. La proposta viene addirittura preceduta dall’esame preventivo di una commissione regionale formata da  diciassette membri. Si tratta, quindi, di una duplice selezione del curriculum, rigida ed oculatissima. Dalle due successive prove viene rilevato il calibro dell’importanza della forte personalità di ciascun candidato da insignire. Fra i numerosi requisiti ognuno deve aver compiuto i cinquant’anni di età e lavorato ininterrottamente per almeno venticinque anni.

Per la ricca saggezza, profonda esperienza ed integerrima moralità abbiamo chiesto loro di venire anche quest’anno tra noi per offrirci nuovamente la meravigliosa occasione finalizzata a sostenerci, con la coerenza morale, la preparazione professionale, la dignità vissuta e riconosciuta dal Paese, nell’orientare i giovani ad aver fiducia nel futuro, eleggendoli a loro modello nella costruzione del proprio progetto di vita finalizzato a realizzare una personalità fortemente prosociale, impegnata nella realizzazione generosa del benessere vitale dell’umanità e del pianeta. Ma ciò sarà possibile se i giovani si eserciteranno ad autostimarsi e sentirsi responsabili fin dall’età scolare.

Ed ecco che, mettendo a nostra disposizione cultura professionale, alta benemerenza e passione generatrice di idee innovative, incubate da diversi lustri, motiveranno i giovani ad impegnarsi responsabilmente nel compito di intercettare problemi e di trovarne le soluzioni più vantaggiose per se stessi e per l’umanità, svolgendo all’uopo un incontro operativo con metodologie appropriate e strumenti didattici multimediali sullo Sviluppo Sostenibile con particolare attenzione alla Salvaguardia dell’Ambiente.

Ringraziamo il Consolato Provinciale di Napoli e particolarmente il Mdl. Ing. Luigi Caroppo, coordinatore del Progetto, per la cortese e solerte disponibilità ad offrire ai nostri allievi  un quadro organico e sistematico dei problemi ambientali specificando suggerimenti sperimentati efficaci nell’educazione finalizzata a  solecitare il senso di responsabilità per la salvaguardia  naturale degli ecosistemi planetari e ,quindi, della biosfera mediante l’approfondimento delle relative conoscenze per “trasformarle in comportamenti ecocompatibili”.

Download PDF versione stampabile

I commenti sono chiusi.