Progetto “Tutta n’ata storia” – La raccolta differenziata a Napoli. Auditorio Multimediale “Biagio Auricchio”. Martedì 17 marzo 2015 – ore 9,45.

11 marzo, 2015 Archiviato in News

Comunico che la benemerita Fondazione Banco di Napoli, sempre attiva nella ricerca di nuove e valide esperienze di apprendimento atte a promuovere al meglio l’inclusione civile e civica dei giovani nella compagine sociale, si rivela altrettanto premurosa nel cooperare con questa Istituzione proponendo significative iniziative dirette alla formazione effettuale della dimensione sociale dei nostri allievi del primo ciclo mediante la pratica di progetti calibrati al rispettivo grado di sviluppo in atto dell’età evolutiva che attraversano.

E’ rettamente consapevole che quest’Istituto, quale Membro del Sistema della Rete Nazionale delle Scuole Associate all’UNESCO, svolge piani multidisciplinari orientati soprattutto ai principi della massima Organizzazione dell’ONU per l’educazione, la scienza e la cultura, tra cui la Pace, i Diritti dell’uomo, il Sentimento della fraternità fra i popoli, il Rispetto del pianeta, la Biodiversità, la Salute, lo Sviluppo sostenibile, le Energie rinnovabili, l’Inquinamento, il Risparmio energetico mediante la raccolta differenziata tramite la pratica efficiente ed efficace delle tre ERRE: Riduci, Riusi, Ricicla, ecc.

In considerazione di ciò, nell’avvicinarsi della Santa Pasqua, la Fondazione Banco di Napoli, accollandosi generosamente i costi dell’attività e dell’organizzazione, offrirà ai nostri bambini l’omaggio di una lieta, piacevole e costruttiva giornata di attività nell’ambito del Progetto “Tutta n’ata storia” – La raccolta differenziata a Napoli.

L’interessante evento sarà sviluppato da “Le Nuvole” Teatro- Arte –Scienza, Società Cooperativa Stabile d’innovazione per le nuove generazioni, Ente di Alta Cultura in Campania, martedì 17 marzo 2015, ore 9.45, Auditorio Multimediale “Biagio Auricchio”.

SVOLGIMENTO dell’ATTIVITA’. “L’attore/animatore coinvolgerà i partecipanti al progetto dapprima con una lettura animata e poi li guiderà in un lavoro di scrittura, dove i bambini potranno esprimersi con disegni, drammatizzazioni, composizioni sul tema della raccolta differenziata e, più in generale, dei rifiuti e le città, proponendo continuazioni, cambiamenti, riscritture, attualizzazioni.

Il risultato sarà un racconto condiviso su una Napoli pulita che forse non c’è, se non nell’animo dei più piccoli, ma che potrà diventare reale”.

In buona sostanza, il conduttore stimolerà il processo di apprendimento degli alunni partendo da un determinato quadro concettuale sulle tematiche ambientali, motivandoli, sensibilizzandoli, interessandoli e coinvolgendoli ludicamente, con modalità didattiche di natura pratica ed operativa, tali da accompagnarli ed orientarli gradualmente, con interesse e responsabilità, da soggetti protagonisti, sino alla realizzazione del prodotto finale, con soluzioni creative indirizzate alla migliore cultura della qualità ecologica dell’esperienza proposta.

Download PDF versione stampabile

I commenti sono chiusi.