Invito al Musical conclusivo dell’anno scolastico 2014/15. “ A tavola con l’UNESCO si protegge ed allunga la vita…a tavola con lo spreco si annulla l’esistenza” – Sabato 30 maggio 2015 ore 16,30. Auditorium multimediale “Biagio Auricchio”.

26 maggio, 2015 Archiviato in News

Gentili Genitori, con la manifestazione alla quale i nostri allievi vi invitano affettuosamente a partecipare intendono  esprimervi, mediante un  ricco spettacolo culturale e ricreativo, il loro cordiale e generoso omaggio quale segnale di concreta riconoscenza dei sacrifici da voi sostenuti per farli crescere e sviluppare in dignità e libertà come uomini e cittadini, con una colta e retta coscienza morale e sociale, realizzando così le vostre premurose speranze e aspirazioni di prepararsi e vivere  in un nuovo mondo migliore, più umano, governato dal rispetto dovuto al sereno e sicuro ordine temporale. Tale ordine, secondo i principi dell’UNESCO, della cui RETE di Scuole Associate fa parte il nostro Istituto, è  costituito dalle realtà come la famiglia, i beni della vita, la cultura ed il patrimonio culturale tramandatoci dalle generazioni del passato, le scienze, l’economia, il lavoro umano, la buona salute, la tolleranza, il dialogo onesto e leale con la carità rispettosa dei rapporti sociali e di quelli con la natura, nonché da tutto ciò che, indirizzato al bene ed alla pace, ha valore di servizio per la persona umana.

I piccoli attori vi racconteranno, con la rappresentazione teatrale, che l’anno scolastico, ormai alla fine, si è svolto interamente concentrando l’attenzione sull’impegno cosciente e convinto di sviluppare le linee programmate nella complessa struttura  del Piano dell’Offerta Formativa dell’Istituto, in cui anche quest’anno è rientrato con ottimi esiti qualitativi il robusto Programma di Educazione alimentare, come una delle articolazioni portanti dei nostri Progetti UNESCO sullo Sviluppo Sostenibile e sulla Pace, secondo i valori, le linee direttive ed i moderni orientamenti di efficienza e fecondità del massimo Ente culturale dell’ONU, al quale ci pregiamo di appartenere grazie all’impegno,  al profitto ed alla matura responsabilità dei vostri figli.

E’ stato un percorso condiviso e svolto insieme a voi disponibili, sostanziatesi  in un itinerario di sensibilizzazione e di promozione della propria salute con tensione ideale e concreta per controllarla, migliorarla e prevenire  disturbi e malattie a rischio, legati a stili di vita non salutari, fra cui quelli connessi ad una scorretta alimentazione dovuta  ad alimenti ad alta intensità energetica ed a quelli viceversa di scarso valore nutrizionale. Quindi, nessun ciccione! Nessun deperito, denutrito e sciupato!

Tale programma è stato ideato, progettato, realizzato, monitorato e valutato col contributo di competenti docenti del nostro Istituto Alberghiero (IPSEOA) e di esperti esterni mediante opportuni piani e strategie di azione che hanno dato luogo ad una didattica attiva con ricaduta produttiva mediante la messa a punto di strumenti operativi integrati per implementare sane abitudini alimentari mediante scelte opportunamente salutari allo scopo di migliorare gli stili di vita, atti a garantire e realizzare la salute indispensabile al benessere della singola persona e della comunità.

Non è superfluo a questo punto precisare che la Montessori, che era medico, nel Piano di Studi e di lavoro, contenuto nel  volume Dall’Infanzia all’Adolescenza, già nel 1939 raccomandava ai maestri di curare in modo particolare un’alimentazione abbondante e nutriente. Escludendo la carne, suggeriva di assicurare nel vitto giornaliero soprattutto immancabilmente la presenza abbondante di alimenti vegetali crudi e soprattutto la frutta, accompagnata da latte, latticini ed uova. Specificava che la frutta, giunta a maturazione sulla pianta, rappresenta un inestimabile tesoro;  mentre quella maturata artificialmente e venduta in città, nonché i legumi appassiti, hanno valore nutriente insufficiente. Intanto, raccomandava la vita all’aria aperta ed al sole.

Comunque, l’integrazione fra professionisti competenti in campi disciplinari differenti è stata opportunamente equilibrata per superare il riduzionismo di un unico punto di vista. Ciò ha consentito di accogliere la ricchezza di diverse posizioni col contributo ed il confronto con tutti gli altri attori, soprattutto voi  famiglie disponibili alle quali compete la cruciale funzione di rimuovere i fattori di rischio ambientali che ostacolano gli interventi preventivi dei comportamenti salutogeni.

Del resto, è toccato  principalmente a voi educare i figli a saper decidere autonomamente nel salvaguardare la propria salute con un alimentazione benefica, mangiando sano e con misura. Insieme abbiamo collaborato nell’esercitare gli allievi ad uno stile di vita attivo e di contrasto alla sedentarietà mediante la cultura del movimento ossia dell’attività motoria e fisica. Diversi sono stati gli incontri e le manifestazioni divulgative ed informative, durante i quali sono stati ampi gli spazi riservati  alle tematiche dell’armonia fra la  ristorazione a scuola e quella domestica, principalmente per  scongiurare il sovrappeso e l’obesità e prevenire le malattie cardio-cerebrovascolari. Ricordo a questo punto i diversi Congressi Scientifici Oncologici con gli esperti clinici dell’INT “G. Pascale” di Napoli durante i quali hanno sempre fatto distinzione fra cibi da evitare e cibi nutrienti e gustosi da preferire ai fini della prevenzione del cancro. Come pure hanno sempre insistito sul fatto che una buona dieta ed una sana alimentazione consentono di evitare il 30-40 per cento di tutti i tumori. Nel contempo il movimento brucia i grassi, affina il tasso di colesterolo nel sangue, stimola il sistema immunitario, migliora la pressione arteriosa e favorisce il transito intestinale.

La ricchezza delle problematiche ha scosso così notevolmente tutti voi, soprattutto sul piano della preoccupazione emotiva e dell’interesse, da mobilitare diverse mamme a mettersi alla prova sotto l’assistenza ed il monitoraggio dei nostri docenti di Scienza degli alimenti e di quelli del  Laboratorio di Servizi Enogastronomici – Settore cucina.

Tant’è che l’11 maggio c.m., con l’iniziativa “Bambini è pronto in tavola” , tali  mamme, che hanno partecipato anche al nostro Corso di Educazione Alimentare “NutriAMOci per crescere”, tenuto dalle Dott.sse Paola Zinna e Antonietta La Storia,  con  il Patrocinio della Fondazione Banco di Napoli per l’Assistenza all’Infanzia, hanno preparato personalmente la refezione scolastica per i bambini delle scuole del primo ciclo sulla base di ineccepibili ricette, ideate e realizzate nel più scrupoloso rispetto dei parametri nutritivi fissati dall’A.S.L. sotto il monitoraggio dei nostri docenti competenti dell’Istituto Alberghiero. E’ stato un tripudio che ha scatenato i bambini ad esprimere con forte  entusiasmo la loro intrattenibile gioia per le gustose e salutari vivande preparate dalle mamme. I quali hanno così anche appreso che  “ciò che mangiamo dice qualcosa su quello che siamo e su quello che saremo”.

Ve ne daranno frizzante prova  col musical de quo! Perciò venite ad ammirare la loro bravura nel farvi godere una pausa di salutare distensione!

Download PDF versione stampabile

I commenti sono chiusi.