Ripresa delle attività formative proposte dalla Federazione Maestri del Lavoro d’Italia – Consolato Regionale Campania- col Progetto “Insieme con la coscienza del futuro”. Venerdì 19 febbraio 2016 ore 10.00 – Auditorio multimediale “ Biagio Auricchio”. Invito al seminario scientifico-tecnico e culturale di orientamento sul tema L’organizzazione del lavoro nelle imprese, di cui saranno relatori il Console Mdl ing. Luigi Caroppo ed il Mdl Gennaro Cocurullo.

16 febbraio, 2016 Archiviato in News

Nell’attuale contesto sovvertitore e incostante dell’universo sociale, culturale, finanziario ed economico, aperto all’internazionalizzazione, noi montessoriani che operiamo, nell’ottica di grande respiro, in una scuola che si vanta di appartenere alla Rete delle scuole associate all’UNESCO, siamo orgogliosi di svolgere il nostro magistero moderatore ispirandoci ai suoi ideali di azione, finalizzati a lavorare per la promozione della comprensione internazionale, della cooperazione, della tolleranza e della pace, ossia nella costruzione di un mondo ordinato e migliore, tenendo presenti le sue Raccomandazioni anche in materia di formazione professionale e orientamento del 1973 e del 1974 (diritto di ogni uomo all’educazione e al lavoro ed abbattimento di ogni barriera fra scuola e mondo del lavoro).

Cerchiamo di irradiare la nostra professionalità produttiva in tutte le direzioni saldandola sui quattro pilastri della scuola rinnovata indicati nel Rapporto stilato da Jacques Delors per l’UNESCO nel 1996, descritti nel volume “ Nell’educazione un tesoro”-

Eccoli: imparare ad essere, imparare a conoscere imparare a fare, imparare a vivere insieme. Così, alla luce di quanto considerato nel Rapporto, noi docenti da anni abbiamo deciso di non ridurci a semplici depositari di conoscenze intenti soltanto a trasmetterle unicamente ai giovani. Provvediamo a qualificarci qualitativamente in autentici partner in un fondo collettivo di conoscenze e competenze  a cui spetta organizzarle, cercando di attestarci all’avanguardia del cambiamento, senza però trascurare la tradizione e la continuità.

In  questa partnership spiccano i Maestri del Lavoro. Con loro ricorriamo a strategie di interventi multidisciplinari e trasversali per sensibilizzare i nostri allievi ad entrare nei flussi di comunicazioni di  nuove esperienze di cambiamento mediante soprattutto la conoscenza, lo stimolo, la ricerca scientifica della cultura e delle civiltà ossia delle radici del presente per edificare il futuro. Portiamo avanti esperienze e iniziative curriculari ed extracurriculari nell’attuale realtà esistenziale, densa di problemi soprattutto di natura occupazionale, che impone ai giovani di esercitarsi a progettare e ad affrontare con equilibrio e con sicurezza l’avvenire occupazionale, vestibolo della operosa convivenza pacifica, impegnandosi in scelte approfondite e lungimiranti. Mettiamo a fuoco tutte quelle condizioni che garantiscono, al termine del percorso scolastico secondario, la piena maturazione delle capacità ed abilità non solo intellettive ma, a parità di livello tassonomico, anche di quelle creative come l’originalità, la fluidità e la flessibilità, che assicurano ai giovani di inserirsi degnamente e positivamente nel fluttuante mondo del lavoro, oppure di continuare razionalmente la propria formazione a livello universitario soprattutto per arricchire al massimo il patrimonio culturale, professionale ed organizzativo, senza incertezze ed ambiguità. Ecco perché su questa linea riserviamo ampio spazio all’orientamento. In buona sostanza, abbiamo realizzato esperienze lusinghiere confrontandoci con organismi competenti che ci aiutano ad elaborare elastici piani operativi preordinati  alle esigenze soprattutto del mondo e delle tecnologie evolute, che richiedono la creazione di nuove figure professionali  a fronte di lavori dequalificanti e demotivanti perché obsoleti. Opportunamente, durante il seminario tratteremo, dei quattro tipi fondamentali dell’apprendimento indicati dal Rapporto Delors UNESCO, il terzo Imparare a fare. L’ho sottolineato in quanto balza evidente che esso concerne tutte le problematiche che rientrano nel campo della formazione in genere e di quella professionale  in specie che richiedono, come confermano i Maestri del Lavoro, quale condizione ineludibile che  incentiviamo “negli allievi   la scoperta dei propri interessi, attitudini e potenzialità anche attraverso eventuali esperienze pratiche di laboratorio”, con l’attenzione rivolta alle tendenze del mercato del lavoro concernenti le professioni nuove e quelle emergenti

Orbene, proprio per la loro volontaria e zelante missione di aiutare, istruire e preparare i giovani nella propensione e scelta dell’attività  professionale e capacità di essere, prima di tutto, imprenditori di se stessi, ci siamo rivolti anche quest’anno ai Maestri del Lavoro. Abbiamo richiesto loro di mettere a disposizione dei nostri allievi  la propria eccezionale saggezza, provata  esperienza, la straordinaria  laboriosità e tante altre doti e virtù eccellenti di onestà e perfezione umana per le quali sono  ufficialmente riconosciuti e additati quali esemplari  benemeriti del lavoro  con l’eccezionale privilegio di essere decorati con la Stella al Merito del Lavoro, conferita dal Presidente della Repubblica, nonché con l’Onorificenza Magistrale, da cui deriva il ragguardevole titolo di Maestri del Lavoro.

Riporto qui di seguito lo  schema dei lavori del Seminario prescelto fra le cinque attività formative  proposte col Progetto pluriennale “ Insieme con la coscienza del futuro”.

L’organizzazione del lavoro nelle Imprese.

L’attività è rivolta ad alunni dell’ultimo anno delle scuole secondarie di II grado.

Nello scenario industriale attuale in cui dominano la globalizzazione e i mercati emergenti, una competizione industriale sempre più agguerrita, che richiede una continua innovazione del prodotto e delle necessarie tecnologie a realizzarlo, il tema da trattare  ha lo scopo di offrire ai giovani che si apprestano a svolgere un’attività  lavorativa all’interno di un’azienda manifatturiera una visione generale e concreta per capirne l’organizzazione, gli obiettivi e i risultati attesi. I Maestri del Lavoro attraverso la loro testimonianza concreta nei lunghi anni trascorsi nella direzione aziendale di industrie manifatturiere daranno ai giovani le informazioni utili e necessarie ad affrontare le problematiche che incontreranno nel loro inserimento nel mondo del lavoro.

Argomenti :   Presentazione della Federazione dei MdL.

Argomenti trattati con slide e filmati :

Lo scenario mondiale attuale – Le esigenze dei Clienti – Le PMI e le grandi imprese – L’organigramma delle imprese – Le qualifiche degli addetti – Le funzioni aziendali e il Cliente – Le Persone e gli Obiettivi – L’orario di lavoro – Il prodotto e il flusso di produzione- L’organizzazione della produzione (filmati)- Le imprese Eccellenti – La Certificazione dei Sistemi Qualità, Ambiente e Sicurezza nelle imprese – Le leve del successo: professionalità e comportamenti.

Dibattito con gli studenti sull’argomento trattato.

Metodologie

La metodologia didattica privilegia lezione frontale, dibattito e discussione/approfondimenti in plenaria.

Strumenti didattici : Videoproiettore – PC

La metodologia di verifica sarà effettuata mediante strategie di feed-back.

Download PDF versione stampabile

I commenti sono chiusi.