Seminario Progetto “ MANGIA BENE, CRESCI BENE.” Giovedì 19 maggio 2016 – ore 10.00. Auditorio multimediale “ Biagio Auricchio”. INVITO SPECIFICO PER I GENITORI.

29 aprile, 2016 Archiviato in News

Informo i destinatari in indirizzo, e con particolare sollecitudine i genitori, che il MOIGE -Movimento genitori, Associazione nazionale di promozione educativa e sociale nella tutela dei diritti dei minori e rispettivi genitori, accreditata presso il Ministero dell’Istruzione, con il patrocinio scientifico di SIPPS – Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale e AMIOT Associazione Medica Italiana di Omotossicologia, in collaborazione con la GUNA, che è la più importante società italiana produttrice di farmaci omeopatici e biologici, contemporaneamente all’EXPO ha lanciato fin dall’inizio dell’anno scorso un’itinerante, decisa e vasta campagna educativa mediante il Progetto sulla sana alimentazione dal titolo “Mangia bene, cresci bene”.

Partendo dalle ricerche e rilevazioni effettuate dall’Osservatorio del Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dall’Università “Milano Bicocca” e dal WHO COSI Program (European Childhood Obesity Surveillance Initiative), ha evidenziato che in Italia un bambino su quattro è sovrappeso (eccesso ponderale quando l’IMC, ossia l’indice di massa corporea è compreso tra i 10 ed il 20 %) e uno su dieci è obeso (eccesso ponderale quando l’IMC, ossia l’indice di massa corporea è superiore al 20%). La nostra Regione è la più colpita dal fenomeno.

La Campagna coinvolge direttamente i bambini che frequentano le scuole del primo ciclo d’istruzione, i loro genitori e tutti gli utenti-agenti con ruolo pedagogico. L’iniziativa si caratterizza di speciale rilevanza educativa, culturale, sanitaria e sociale perché intende prevenire e contrastare i fenomeni scottanti dell’obesità ed il sovrappeso infantili che sono determinati da cause e fattori come la predisposizione genetica, il contesto socio-economico, gli stili di vita, errato senso comune, pregiudizi e scarsa conoscenza da parte delle famiglie delle regole che disciplinano una sana alimentazione e, quindi, disagi esistenziali, aggravati da abitudini sedentarie provocate soprattutto dallo stazionamento davanti al televisore o videogioco che sottrae alle attività fisiche e motorie all’aria aperta diverse ore il giorno.

A questo proposito noi, che operiamo in un’istituzione scolastica flessibile, aperta al confronto ed integrata a tutta la società in evoluzione, riconosciuta Member of UNESCO Associated School, evidenziamo con retta coscienza morale ed alla luce dei suoi principi e direttive che ci conformiamo, fra l’altro, alla Carta dei Diritti dei Bambini nello Sport, redatta nel 1992 dalla prestigiosa Organizzazione specializzata delle Nazioni Unite, ed al Rapporto alla stessa dalla Commissione Internazionale sull’Educazione per il XXI secolo, presieduta da Jacques Delors.

Pertanto, ci complimentiamo con il solerte e premuroso MOIGE e con i suoi prestigiosi Partner scientifici i quali sinergicamente ci hanno concesso l’interessante appuntamento del 19 maggio per l’incontro in programma che, avvalendosi di strumenti e procedimenti rigorosi, sicuramente si sostanzierà in singolare contributo di eccezionale valenza  informativa, educativa e formativa,  perché basata sull’efficacia armonia di parametri scientifici rapportati e coniugati con comportamenti pratici della normale vita quotidiana dei nostri scolari nella dinamica della formazione della persona. Sotto questo profilo l’incontro ci corroborerà nell’impegno finalizzato ad instaurare e perfezionare il senso dei valori e della vita, nonché della realtà esistenziale.

Comunque, allo stato attuale, proprio perché non si conoscono ancora con certezza scientifica i meccanismi che determinano i due fenomeni in questione, dovuti soprattutto al peso in eccesso rispetto alla statura ed all’assunzione di più calorie di quanto  se ne consumano, il MOIGE intensifica la prevenzione mediante la cultura del mangiare per arginare le cattive e nocive abitudini alimentari, informando, sensibilizzando e responsabilizzando, con efficaci strategie informative, educative e pratica di corretta alimentazione, non solo i piccoli ma anche gli adulti, soprattutto i genitori ed i docenti. Su questa linea, la benemerita Associazione offre alle scuole gratuitamente il suo ambito contributo cooperativo multidisciplinare di organismi scientifici di alto livello e di  eccezionale prestigio come la SIPPS, l’AMIOT e la GUNA, già sopra indicate, in quanto contro l’allarme sul problema dell’obesità con la sua lodevole campagna itinerante si pone l’obiettivo di costituire un valido sostegno per i genitori e figli affinché possano sviluppare una cultura del cibo capace di improntare le loro scelte alimentari nella giusta direzione, senza per questo rinunciare al piacere della tavola, momento di condivisione per eccellenza per un nucleo familiare.

Sono tante le scuole che hanno avanzato richiesta di partecipare al Progetto “Mangia bene, cresci bene” che il nostro Istituto ha aspettato un anno il suo turno facendo la coda in lista d’attesa. Finalmente è giunto anche il nostro atteso appuntamento, da non perdere. Giovedì 19 maggio 2016 – alle ore 10.00 – nell’auditorio multimediale “Biagio Auricchio”, il Dott. Antonio Cerciello, esperto specialista ed esponente dell’Associazione Medica Italiana di Omotossicologia (AMIOT), terrà l’incontro psicodinamico-formativo sul tema del Progetto. A corollario della lezione saranno distribuiti ai genitori, docenti ed alunni l’interessante materiale e le linee guida. Agli studenti sarà riservato, inoltre, un simpatico concorso a premi le cui illustrazioni più significative saranno affisse nelle farmacie e negli studi medici aderenti.

INVITO CALDAMENTE I GENITORI A PARTECIPARE AL SEMINARIO!

PERCHE’? – ECCO LA TESTUALE RISPOSTA DEL MOIGE:

Il primo passo per contrastare il pericolo dell’obesità infantile spetta ai genitori. Sin dallo svezzamento, le mamme ed i papà devono praticare una continua ed efficace attività di educazione alimentare, abituando i propri figli a scoprire i diversi sapori, pur rispettando le loro preferenze. La dieta dei più piccoli deve essere varia e completa e garantire loro l’apporto dei nutrienti funzionali ad una crescita sana. Acqua, proteine, zuccheri, grassi, vitamine, sali minerali e fibre devono essere assimilati in dosi bilanciate, in grado di soddisfare il fabbisogno quotidiano del bambino. Fondamentale non è solo cosa si mangia, ma anche quando lo si fa: l’ideale è consumare almeno 5 pasti al giorno ogni 3-4 ore, per mantenere il giusto equilibrio dell’organismo e avere sempre energia a disposizione. La cura per la salute dei più piccoli passa anche per l’adozione di un corretto stile di vita: per questo è bene stimolare i ragazzi, fin dalla più tenera età, a praticare sport anche all’aria aperta. Il segreto per restare in forma sta proprio nel coniugare un adeguato regime alimentare con l’attività fisica e questo vale soprattutto per chi, come i bambini, è nella delicata fase della crescita.

Ringraziamo il MOIGE e le generose Istituzioni coadiutrici per l’eccezionale contributo di conoscenze, esperienze, idee e consigli che ci offriranno tramite l’incontro accordatoci.

Download PDF versione stampabile

I commenti sono chiusi.