INVITO al pubblico Convegno dal titolo “Energie Rinnovabili, Risparmio Energetico ed Efficienza Energetica”, tematiche rientranti fra le cinque complesse attività formative del Progetto “Insieme con la coscienza del futuro”, che da un settennio il Consolato Regionale Campania della Federazione Maestri del Lavoro d’Italia, Commissione scuola –lavoro, Provincia di Napoli, svolge nelle scuole. Mercoledì 15 febbraio 2017, ore 9.00, Auditorio multimediale “Biagio Auricchio”.

13 febbraio, 2017 Archiviato in News

Quest’Istituto, confermato con immensa soddisfazione, membro nella Rete UNESCO Associated  Schools Project Net-work anche per tutto l’anno 2016/17, ha ripreso con  maggiore lena il progetto pluriennale finalizzato alla divulgazione, alla realizzazione ed al consolidamento sul piano operativo concreto degli ideali, direttive e obiettivi della prestigiosa Istituzione  dell’ONU.

Su questa linea, continuiamo a porre  alla base di ogni fondamento istruttivo, informativo, formativo e educativo l’incrocio pluridisciplinare di obiettivi fondamentali di una robusta programmazione. Questa  è finalizzata al mantenimento della pace e della sicurezza, al rispetto della giustizia, della legge, dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali, nonché dell’ordine universale della sostenibilità con particolare attenzione alla salvaguardia della natura e dell’ecosistema, sviluppando e recuperando le fonti alternative, rinnovabili e inesauribili.

Già siamo intenti  nello studio  dell’Accordo  con gli impegni internazionali sui problemi  del  clima  e dello sviluppo sostenibile, approvato a Parigi nello scorso dicembre dal quale risulta la necessità dell’urgente intervento cooperativo di tutti i Paesi per contrastare la minaccia del cambiamento climatico, causato dall’aumento della temperatura globale rispetto ai valori dell’era preindustriale.

Ne deduciamo che dobbiamo urgentemente adoperarci per tagliare le emissioni  di anidride carbonica, che contribuisce all’effetto serra,  e contrastare la lacerazione dell’ozono provocata dall’emissione di clorofluorocarburi allo scopo di mantenere il rialzo al di sotto dei  2 gradi centigradi a partire dal 2020 ed  assicurare gli equilibri ecologici e uno sviluppo sostenibile mediante una svolta energetica pulita, basata sulle fonti rinnovabili e l’uso razionale delle energie ( sole, vento, risorse idriche e geotermiche, moto ondoso, trasformazione prodotti vegetali e rifiuti  e idrogeno che non produce inquinanti).

A tutto ciò occorre aggiungere che dobbiamo abituarci a limitare i consumi e gli sprechi energetici.

In questo quadro, alla luce delle specifiche caratteristiche culturali e metodologiche sperimentate con straordinario successo nei decorsi anni, abbiamo concordato con la cortese disponibilità del MdL ing. LUIGI CAROPPO, Console Provinciale di Napoli e coordinatore del Progetto Scuola-Lavoro, anche qust’anno, il Convegno indicato all’Oggetto, durante il quale  insieme al  Maestro del Lavoro Pasquale Cutino offriranno  importanti opportunità per affrontare, trattare e riflettere con idee chiare su tematiche impellenti riguardanti Energie Rinnovabili, Risparmio Energetico ed Efficienza Energetica.

Strategicamente parlando, gli studenti saranno  accostati direttamente ai problemi  privilegiando l’integrazione della lezione frontale  con modalità feconde operative di carattere laboratoriale e di apprendimento cooperativo, mediante l’ausilio di videoproiettore-PC e con proiezione di slide e filmati.

Verranno così, a vario livello  con dialogo vivo, resi ulteriormente coscienti, motivati e stimolati a partecipare attivamente col proprio contributo all’itinerario formativo, sui piani intellettuale, umano e sociale al dibattito, alla discussione ed agli approfondimenti in plenaria con spirito attivo e con coraggio intellettuale.

Talché l’apporto scientifico, tecnico, pratico, di umana saggezza e di provata responsabilità etica dei Maestri del Lavoro, in coerenza col piano dell’offerta formativa e col progetto accettato dall’UNESCO, è finalizzato ad offrirci le risultanze dei successi del loro sperimentato bilancio produttivo in sostegno al nostro impegno, mirato ad armonizzare in sinergia esperienze e perizie per l’apprendimento competente, conciliando sapere e saper fare.

In buona sostanza, l’intervento dei Maestri sarà  nel contempo rivolto ad aiutare i giovani nella loro crescita totale con l’intento di fornire ad ognuno  strumenti adatti per riscoprire le personali potenzialità onde operare scelte adeguate al fine di garantire a se stessi e a tutti un opportuno futuro sostenibile, cautelato soprattutto dal rispetto dell’ordine e dell’armonia in una realtà cosmica in evoluzione.

Talché i benemeriti Maestri del Lavoro sono   ultracinquantenni  con almeno venticinque anni di anzianità di lavoro che si sono distinti, fra l’altro,  particolarmente per meriti di perizia, laboriosità  e, pertanto, decorati della Stella al  Merito del Lavoro con decreto del Presidente della Repubblica, in quanto sono forniti di eccellenti e rigorosi requisiti, ossia titoli di benemerenza,  richiesti  dalla legge n. 143 del 5 febbraio 1992,  che ha novellato il regio decreto n.3167 del 1923.  Si tratta di meriti accertati, con due esami successivi a diversi livelli, da due specifiche e complesse Commissioni, una a livello regionale e l’altra a livello nazionale. Fra tante   incombenze, missioni sociali e compiti umani e volontari che svolgono a titolo gratuito, aiutano soprattutto le scuole svolgendo calibrati percorsi formativi multidisciplinari di educazione e preparazione dei giovani alla partecipazione attiva e competente, da protagonisti consapevoli di se stessi, alla vita cittadina ed operativa con sentita coscienza, con responsabile impegno e con opportuna competenza sulle tematiche più assillanti per realizzare un mondo migliore impedendo ogni alterazione dell’ordine naturale mediante la diffusione delle tecnologie verdi.

In questo quadro, il loro prezioso ed inconfondibile apporto culturale, scientifico, specializzato,  tecnico, pratico e di umana saggezza, in coerenza col nostro piano dell’offerta formativa, ci consente di affrontare tematiche speciali che vanno oltre gli obiettivi curricolari. Compensiamo, tutto sommato, i vuoti delle Indicazioni nazionali con stimoli e rinforzi skinneriani confluenti in feed-back lusinghieri per effetto della felice integrazione fra il sapere tecnologico reale e dinamico, la psicologia e la filosofia dell’educazione.

Fra queste tematiche, pertanto, privilegiamo: cultura del lavoro e orientamento in uscita, organizzazione del lavoro nelle imprese, sicurezza nelle abitazioni domestiche, nelle scuole e nei luoghi  di lavoro, salvaguardia dell’ambiente, energie rinnovabili, risparmio energetico ed efficienza energetica orientando operativamente i giovani a cogliere la realtà con competenza, ossia con padronanza di conoscenze ed abilità ad ampio spettro.

Download PDF versione stampabile

I commenti sono chiusi.